ViaggiNews

Amsterdam: i posti imperdibili della città

sabato, 15 ottobre 2016

Amsterdam

Amsterdam (iStock)

Amsterdam è la più grande città dei Paesi Bassi e la capitale, nonostante la sede del governo sia all’Aja. La sua caratteristica principale sono i canali semicircolari che l’attraversano, uno dentro l’altro rivolti verso il porto che si affaccia sull’IJsselmeer il lago artificiale separato dal Mare del Nord alla grande diga Afsluitdijk. Nel corso della sua storia Amsterdam è stata un importante porto, centro di traffici commerciali con tutto il mondo. Una aspetto che ha conferito alla città una grande apertura favorendo quel clima di tolleranza per cui è famosa.

I principali canali della città e la gran parte degli edifici storici risalgono al XVII secolo l’epoca del cosiddetto Secolo d’oro olandese, durante il quale il commercio fiorì, favorendo anche lo sviluppo delle arti e delle scienze. Durante il ‘600 l’Olanda era il Paese più ricco d’Europa e Amsterdam per la sua ricchezza, i suoi artisti e scienziati poteva essere paragonata alla Firenze del ‘400.

La rete dei canali del centro storico di Amsterdam è stata riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2010. Sui canali si affacciano moltissime case storiche, tutte colorate, alte e strette, riconosciute come edifici monumentali. La loro particolarità è quella di avere la facciata anteriore inclinata in avanti verso i canali e degli argani che sporgono dalla parte superiore delle facciate, sui frontoni: servivano per sollevare le merci dalle barche nei canali e portale nel deposito che molti commercianti avevano in casa. L’inclinazione della facciata permetteva di evitare che durante il sollevamento il pesante carico urtasse contro la facciata.

Le inconfondibili case di Amsterdam si fondono in un paesaggio urbano dove spiccano edifici contemporanei. In un’armonia di forme dove passato e presente convivono. La città di Amsterdam è interamente attraversata dalle celebri piste ciclabili, che insieme alle lunghe vie pedonali e alla efficiente rete di trasporti pubblici rendono questa città assolutamente vivibile e piacevole da attraversare.

I canali di Amsterdam

La rete dei canali di Amsterdam è talmente estesa che è valsa alla città il soprannome di Venezia del Nord. Il territorio cittadino è attraversato da oltre 100 km di canali. Questi formano circa 90 isole e sono attraversati da circa 1.500 ponti. I tre canali principali sono Herengracht, Keizersgracht e Prinsengracht. Sono stati scavati nel XVII secolo e formano delle cinture concentriche attorno al cuore della città chiamate Grachtengordel. L’area del centro storico di Amsterdam attraversata da questi tre canali principali, delimitata dal canale Singelgracht e comprendente anche il quartiere Jordaan, è bene protetto dall’Unesco. Lungo i canali principali di Amsterdam si affacciano 1.550 edifici monumentali.

Le 10 attrazioni di Amsterdam da non perdere

Una città a misura d’uomo da attraversare a piedi, meglio ancora in bicicletta. Le bici si possono noleggiare facilmente e oltre alle piste ci sono interi parcheggi solo per loro e anche alcuni attraversamenti speciali come il grande tunnel ciclopedonale alla stazione di Amsterdam Centraal.

Piazza Dam – E’ il cuore di Amsterdam, risale al XIII secolo. Qui si affacciano il Palazzo Reale, noto anche come Municipio di Amsterdam, poi divenuto residenza reale, e la chiesa Nieuwe Kerk. Sul lato opposto della piazza sorge il Nationaal Monument, un obelisco alto 22 metri, eretto nel 1956 in memoria dei caduti della Seconda guerra mondiale.

Rijksmuseum – Amsterdam è piena di musei, il principale è il Rijksmuseum, qui sono conservate le grandi opere dei maestri olandesi del ‘600 come Rembrandt e Vermeer.

Van Gogh Museum – Van Gogh, il più grande artista olandese di epoca moderna ha un museo tutto per sé. Il museo di Van Gogh si trova vicino al Rijksmuseum ed è formato da due moderni edifici connessi tra loro, realizzati in epoche differenti. Oltre alla esposizione permanente delle opere di Van Gogh vengono organizzate anche mostre ed eventi.

Tour dei canali in battello – Ad Amsterdam una delle principali attrazioni è il tour in battello attraverso i canali. Un modo per esplorare la città da un’altra visuale e ammirare le caratteristiche case, molte delle quali si affacciano direttamente sull’acqua e non sempre sono ben visibili da strade e marciapiedi. Vengono organizzate molte escursioni in battello, con differenti itinerari e anche al possibilità di eventi a bordo, come cene, aperitivi o spettacoli. Informazioni a questa pagina.

Le 9 stradine – Una parte della città da non perdere per nulla al mondo è il quartiere del centro chiamato De Negen Straatjes ovvero “Le 9 Stradine“. Si tratta di stradine acciottolate molto pittoresche e anche piuttosto stravaganti che partono dai canali principali e formano una zona molto particolare piena di negozi vintagee di design, boutiques esclusive, caffetterie e ristoranti.

Nieuwmarkt – Il Nieuwmarkt (mercato nuovo) è la zona del mercato di Amsterdam. Si trova sull’omonima piazza, realizzata nel 1614 riempiendo una parte dei canali proprio per dedicare uno spazio al mercato. Qui si sono tutti i giorni molte bancarelle e la domenica si vendono prodotti biologici. Sulla piazza si affacciano bar e ristoranti. La particolarità della zona sono le insegne bilingue, in olandese e cinese. Si tratta infatti di una vera e propria Chinatown.

Rembrandthuis – Dopo aver ammirato i capolavori di Rembrandt al Rijksmuseum è d’obbligo la visita nella casa del celebre pittore. Nella Rembrandthuis si possono ammirare le stampe del maestro, gli oggetti, i mobili e le opere d’arte che arredavano la sua casa. L’ingresso è gratuito per i possessori dell’Amsterdam City Card.

Casa di Anna Frank – Un’altra tappa obbligata è la visita alla Casa di Anna Frank. La ragazzina ebrea che si nascose con la famiglia in un appartamento segreto durante la Seconda guerra mondiale. La casa si trova lungo il canale Prinsengracht, al civico 263. All’interno si trova oggi un’esposizione permanente con documenti, fotografie, film e oggetti originali appartenuti a quanti si nascosero nella casa e a chi li aiutò. Il diario originale di Anna, e altri scritti, sono esposti nel vicino museo, accessibile anche ai disabili, contrariamente alla casa originaria, per evidenti ragioni.

Vondelpark – Si tratta del parco più amato di Amsterdam, molto frequentato dagli abitanti e dai turisti. Si trova non lontano dal Museo di Van Gogh,in direzione est. E’ in grande spazio verde attraversato dall’acqua, con prati per rilassarsi, alberi dove trovare ombra in estate e uno spettacolare roseto con oltre 70 diverse varietà di rose. I estate qui si tengono diversi spettacoli di teatro all’aperto. Il parco ospita anche diversi caffè e ristoranti.

NEMO Science Museum – NEMO è il museo delle scienze affacciato sul bacino dell’Oosterdok il cui grande edificio verde a forma di nave è stato progettato dall’architetto italiano Renzo Piano. Si tratta di uno degli edifici moderni più importanti di Amsterdam con una grande terrazza panoramica sul tetto, dalla quale si può ammirare una vista spettacolare sulla città. Nemo è un museo didattico e interattivo per grandi e piccini, dove si organizzano molte attività, spettacoli e dimostrazioni scientifiche.

Infine, se arrivate ad Amsterdam con l’aereo, ecco tutte le informazioni utili per raggiungere il centro dall’aeroporto di Schiphol.

Amsterdam – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: