ViaggiNews

Itinerari della Francia: le 5 mete al top

martedì, 11 ottobre 2016

francia

Grasse, in Provenza, Francia (iStock)

Itinerari della Francia. Per la vostra vacanza in Francia, ViaggiNews vi consiglia i 5 itinerari da non perdere. Paese ricco di paesaggi naturali meravigliosi, città d’arte eleganti, borghi storici, castelli e porti incantevoli, la Francia è tutta da visitare. Non solo Parigi o i Castelli della Loira. C’è molto di più. Qui vogliamo portavi alla scoperta degli itinerari più originali. Nuovi percorsi alla scoperta di bellezze meno note o dei lati meno battuti di quelle più conosciute.

Itinerari della Francia: 5 mete da non perdere

Parigi e dintorni

parigi tour eiffel

Tour Eiffel, Parigi, Francia (iStock)

Un viaggio in Francia non può prescindere da una visita a Parigi. Al di là delle destinazioni turistiche più comuni, vi vogliamo proporre i luoghi meno conosciuti della capitale francese e soprattutto i suoi dintorni. Nell’immancabile tappa al caratteristico quartiere di Montmartre, vi consigliamo la visita al vicino Moulin de la Galette, in rue Lepic. E’ il luogo del celebre quadro di Renoir Bal au Moulin de la Galette. Un tempo era una balera di campagna oggi è un raffinato locale. Da scoprire sempre a Parigi il Museo della Magia (Musée de la Magie), nel quartiere Le Marais, in rue Saint Paul. Si tratta di un piccolo museo che conserva curiosi oggetti e cimeli legati al mondo della magia e dell’illusionismo. Una collezione unica al mondo. Vi consigliamo anche una visita al nuovo hotel galleggiante sulla Senna. Da non perdere, poi, le migliori crêperies della città.

Nei dintorni di Parigi, oltre ala Reggia di Versailles e al Castello di Fontainebleau con il parco omonimo, sono tanti i luoghi da visitare. Su tutti Saint-Denis e la sua cattedrale gotica, che conserva le spoglie del santo omonimo, patrono di Francia, e dei sovrani francesi. Poi Rambouillet con il bellissimo castello del XIV secolo, circondato da un grande parco e sede estiva del Presidente della Repubblica francese.

La strada dei vini d’Alsazia e dello Champagne

alsazia francia

Hunawihr, Alsazia, Francia (iStock)

Un itinerario affascinante e goloso è quello della strada dei vini dell’Alsazia e dello Champagne. Due regioni nell’est del Paese famosissime per la produzione vinicola. La regione Champagne-Ardenne, a 150 km da Parigi, con le sue dolci colline, è celeberrima per aver dato il nome al vino più famoso di Francia. Più a est, passando per la Lorena, si arriva in Alsazia, al confine con al Germania. Anche questa regione produce vini pregiati. Percorrendo le vie del vino e dello champagne si attraversano paesaggi bucolici, ricamati da filari di vigneti, e antichi borghi medievali di rara bellezza. In Alsazia ricordiamo Riquewihr, il paesino de “La Bella e la Bestia”. Poi Châlons-en-Champagne, attraversata dalla Marna, e dove si trovano importanti edifici religiosi, superbi esempi di architettura gotica: la Cattedrale di Châlons e la Collegiata di Notre-Dame-en-Vaux. Da visitare sempre nello Champagne, la pittoresca Troyes, con le sue case a graticcio di epoca medievale. Infine, in Alsazia, da non dimenticare l’incantevole Strasburgo.

Provenza e Costa Azzurra

provenza francia

Case colorate a Mouans-Sartoux, Provenza, Francia (iStock)

La Provenza è un’altra destinazione francese molto popolare. Forma un’unica regione con la Costa Azzurra e le Alpi al confine con l’Italia. Qui si trovano importanti città a Marsiglia, Aix-en-Provence, Avignone, Nizza e Tolone. Nella visita ai piccoli centri della Provenza, circondati dai famosi campi di lavanda, sono va vedere Grasse, la città dei profumi, e la pittoresca Mouans-Sartoux, con le sue casette colorate. Da qui la Costa Azzurra dista appena 20 km. Cannes è la città più vicina. Ecco perché Provenza e Costa Azzurra possono essere comprese in un unico itinerario di viaggio. Alternando i centri dell’entroterra con le località della costa.

Bretagna

bretagna francia

Faro di L’Ile Louet, Bretagna, Francia (iStock)

Dalla parte opposta della Francia, e con una cultura e una lingua a sé si trova la Bretagna, regione e penisola che si allunga nell’Oceano Atlantico. Terra di venti, mare impetuoso e fari spettacolari. La Bretagna ha una cultura più vicina a quella anglosassone che a quella tipicamente francese. Anticamente formava uno Stato indipendente. Il capoluogo è Rennes, che conserva ancora i resti di antiche mura gallo-romane. Uno dei centri più pittoreschi di tutta la Bretagna è la cittadina marinara di Brest, affacciata su un’insenatura della costa atlantica. Torri e castelli punteggiano il territorio della Bretagna, ma le attrazioni più ammirate sono i fari situati lungo la costa frastagliata e sugli scogli antistanti, battuti da un mare impetuoso. Non a caso sulla punta estrema della Bretagna, a Pointe du Raz si trova il monumento alla Madonna Nostra Signora dei Naufraghi. Sullo scoglio antistante il ptomontorio si trova lo spettacolare Faro de la Vieille, battuto da onde altissime.

Aquitania

Villaggio e castello di Beynac, Dordogna (iStock)

Villaggio e castello di Beynac, Dordogna (iStock)

Verso il Centro-Sud della Francia troviamo un altro itinerario bucolico. Quello della regione dell’Aquitania e in particolare della Dordogna. Nel territorio attraversato dall’omonimo fiume sorgono su colline e rupi, borghi e castelli medievali perfettamente intatti. Uno dei più famosi è il Castello di Beynac, risalente al XII secolo, circondato dal paesino di Beynac-et-Cazenac. Il castello si erge su una falesia calcarea affacciata sul fiume Dorodgna. Vicino al paese-castello di Beynac si trova un altro villaggio medievale perfettamente conservato, quello di Sarlat-le-Caneda. Un borgo splendido, dove il tempo sembra essersi fermato. La regione dell’Aquitania è rinomata anche per le sue specialità gastronomiche ed è la regione di Bordeaux, suo capoluogo. La città oltre ad essere famosa per il vino è un importante centro culturale. La regione francese della Nuova Aquitania è stata istituita nel 2016, accorpando le precedenti regioni Aquitania, Limosino (che comprendeva la Dordogna) e Poitou-Charentes.

Il Castello di Beynac – BFMTV – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: