ViaggiNews

Itinerari per la ricerca di funghi: i luoghi del 2016

giovedì, 6 ottobre 2016

Funghi (Vladimir Sazonov, iStock)

Funghi (Vladimir Sazonov, iStock)

Ricerca di funghi. Se siete degli appassionati di funghi dovete che sapere che quest’anno la stagione non sarà delle migliori. Il caldo estivo che si è protratto fino a quasi tutto settembre, infatti, non ha favorito quelle condizioni di umidità necessarie per la formazione di funghi. La ricerca questo autunno sarà dunque piuttosto ardua. Il meteo comunque ora è cambiato, sono arrivate le piogge e le temperature sono diminuite. Nuovi funghi possono ancora crescere nei boschi, nulla è perduto.

Per gli amanti delle passeggiate nei boschi a caccia di funghi, il Touring Club ha individuato diversi luoghi d’Italia da Nord a Sud, dove la ricerca può essere fruttuosa. Anche in una annata magra come quella del 2016.

Ricerca di funghi: i posti migliori per il 2016

Nord Italia

Tra i luoghi più adatti per la ricerca di funghi al Nord, il Touring Club indica la zona di Donnas, nella bassa Valle d’Aosta, le valli dell’entroterra ligure del Ponente al confine con il Piemonte come la zona di Pieve di Teco e di Bardineto, ma anche nel Levante verso la Lunigiana, al confine con la Toscana. Poi in Piemonte, ideali per la raccolta di funghi sono il Monferrato, il Canavese, il Biellese, la Valsesia e l’Ossola fino ai rilievi sul Lago Maggiore.

In Lombardia la ricerca di funghi va fatta sulle aree montuose e collinari meno abitate, come la Valsassina, il versante orobico della Valtellina. Poi le valli bergamasche e la val Camonica, ma anche l’Oltrepò pavese.

Riguardo al Triveneto, il Touring consiglia in Trentino la Val di Non, la Val di Sole, la Val Rendena, la val di Fiemme e l’altopiano della Paganella. In Alto Adige la bassa Pusteria e la val Venosta. In Veneto, ideali per i funghi sono il Bellunese con i boschi del Cadore, del Cansiglio, l’altopiano di Asiago e i dintorni, le valli dei Monti Lessini. In Friuli-Venezia Giulia, invece, la zona di Tarvisio e le valli di Tolmezzo.

Infine in Emilia-Romagna i funghi vanno cercati in Val di Taro e nella la zona di Berceto.

Centro Italia

Per la ricerca di funghi in Centro Italia: il Pontremolese e l’area del Monte Amiata in Toscana; la zona di Terni in Umbria, mentre nelle Marche le aree dei monti Catria e Nerone e la zona del Parco dei Monti Sibillini.

In Abruzzo, le zone dei Monti della Laga nel Teramano, poi la Marsica e l’Aquilano.

Sud Italia

Per trovare funghi al Sud si consigliano il Parco Nazionale del Cilento, nell’entroterra salernitano, il Casertano e la zona del Lago Laceno, in Campania. Poi in Basilicata nella zona di Potenza e Aliano. Infine in Calabria sui monti della Sila.

Ricerca di funghi: avvertenza

Per raccogliere funghi non ci si può improvvisare. Sono infatti necessari permessi e autorizzazioni rilasciate di solito con lo specifico tesserino, per ottenere il quale può essere obbligatorio frequentare dei corsi. Ogni Regione d’Italia ha la sua normativa. Consultate il sito web della vostra regione per conoscere le leggi in materia.

Ricerca di funghi – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: