ViaggiNews

Scoperta la grotta sommersa più profonda del mondo. Ecco dove si trova

mercoledì, 5 ottobre 2016

Hranická Propast (Radim Holiš, Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0)

Hranická Propast (Radim Holiš, Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0)

Grotta sommersa più profonda del mondo. Una eccezionale scoperta che ha cambiato il record di profondità nelle grotte del mondo. Lo scorso 27 settembre un team di speleologi guidati dall’esploratore subacqueo polacco Krzysztof Starnawski ha scoperto la grotta sommersa più profonda del mondo. Si tratta della Hranická Propast, Abisso Hranice, nella Repubblica Ceca.

La grotta si trova vicino la città di Hranice, nella regione orientale di Olomouc, distretto di Přerov. E’ una dolina carsica già conosciuta, che è stata nuovamente misurata dal team ceco-polacco di speleologi in una spedizione finanziata anche dalla National Geographic Society.

In base alle nuove misurazioni, effettuate anche con l’ausilio di un robot comandato a distanza (ROV), gli speleologi hanno accertato che l’Abisso Hranice è profondo 404 metri sotto il livello dell’acqua. Sono 12 metri in più rispetto al Pozzo del Merro, che finora aveva il record di grotta sommersa più profonda del mondo. Nel complesso, considerando anche la parte emersa, l’Abisso Hranice misura 473 metri di profondità.

Un record che la Repubblica Ceca strappa all’Italia. Il Pozzo del Merro, infatti, è una dolina carsica che si trova nella campagna a pochi chilometri a nord di Roma, nel comune di Sant’Angelo Romano. La sua profondità è di 392 metri. Tuttavia, le sonde calate al suo interno per misurarla non hanno finora toccato il fondo. Quindi la grotta sommersa è ancora più profonda e potrebbe battere a sua volta il nuovo record dell’Abisso Hranice. Anche quest’ultimo sarebbe ancora più profondo. Secondo gli speleologi potrebbe misurare fino a 700-800 metri. Una profondità incredibile.

L’Abisso Hranice è stato formato dal crollo del soffitto della caverna, che è stato eroso dall’acqua calda acidula carbonica di sorgente nella roccia calcarea

Krzysztof Starnawski, spiega il National Geographic, ha esplorato per la prima volta la grotta sommersa Hranická Propast nel 1999. La dolina carsica, aveva notato, si è formata in modo inusuale: l’acqua calda, satura di anidride carbonica, ribolliva come un vulcano, erodendo la roccia dal fondo. Una caratteristica che suggerirebbe che la grotta possa avere profondità molto grandi.

Negli ultimi anni Starnawski ha continuato le sue esplorazioni nella grotta sommersa dell’Abisso Hranice, scoprendo man a mano quanto fosse sempre più profonda. Nel 2014, scrive il National Geographic, ha raggiunto una profondità di 200 metri, pensando che si trattasse del fondo; invece, aveva trovato una strettoia che portava a un altro tunnel verticale, buio e rivestito di calcare più ruvido. Calando all’interno del tunnel una sonda, aveva scoperto una profondità di 384 metri, di poco inferiore al Pozzo del Merro.

Quindi, dopo altre spedizioni, c’è stata l’ultima del 27 settembre, durante la quale è stato scoperto il nuovo record. Il viaggio negli abissi, però, non è terminato.

L’esplorazione della grotta sommersa Hranická Propast – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: