ViaggiNews

Germania, l’illusione ottica che vi sorprenderà

lunedì, 3 ottobre 2016

delfini-_03131850

Il web è sempre ricchissimo di foto ed immagini che mettono alla prova la nostra vista e ingannano il nostro cervello. I like e le condivisioni fanno viaggiare per il mondo il pezzo del momento, facendolo diventare virale ed a volte addirittura un caso.

L’ultimo inganno della mente che sta facendo impazzire il web, come è ormai consuetudine dire, arriva dalla Germania. E’ un’immagine che è stata creata appositamente per mettere alla prova la nostra mente e l’ha ideata Sandro Del Prete, artista tedesco ma di palesi origini italiane, specializzato in questi particolari trompe l’oeil che hanno un chiaro risvolto psicologico.

Guardate l’immagine. Che cosa vedete? Se la risposta è un rapporto sessuale fra un uomo ed una donna, sappiate che la vostra mente ed i vostri occhi sono carichi di immagini sessuali e che non avete più quel candore che invece distingue i bambini ed i giovanissimi. Già perché in questa immagine ci sono nove delfini che nuotano. Riuscite a vederli?

Ma se non ci riuscite non preoccupatevi più di tanto. Il nostro cervello una volta che ha ‘letto’ un’immagine la immaggazina evidenziando dei particolari. Ogni qual volta i nostri occhi si trovano un’altra immagine davanti, il nostro cervello subito la scannerizza e come trova dei punti di contatto, delle corrispondenze, ci suggerisce il significato. Insomma, per far presto e non stare ogni volta a leggere e a capire l’immagine, il nostro cervello ci propone quello che è già stato memorizzato. E se in questo caso avete visto due persone che fanno sesso è perché di immagini simili, di persone in quella posizione, nella vostra vita ne avete già viste parecchie.

Insomma, la grande abilità di Del Prete è quella di realizzare immagini che vadano a toccare proprio i punti evidenziati dal nostro cervello come appartenenti a qualcosa.

Se volete sgombrare la mente dal surplus d’immagini, andate in mezzo alla natura. Magari in una delle spiagge più belle d’Italia, approfittando di qualche bella giornata di ottobre.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: