ViaggiNews

Roma. La Bocca della Verità diventa a pagamento

martedì, 20 settembre 2016

La Bocca della Verità a Roma (iStock)

La Bocca della Verità a Roma (iStock)

Bocca della Verità a pagamento. Brutte notizie per tutti i turisti e gli amanti di Roma: la Bocca della verità, il celebre mascherone in marmo dove solo i temerari infilano la mano è diventato a pagamento. Da inizio agosto per visitare il monumento e farsi fotografare con la mano nella bocca del mascherone si deve pagare un biglietto di 2 euro.

Il biglietto è stato introdotto dal rettore della chiesa di Santa Maria in Cosmedin, dove il celebre monumento si trova, murato alla parete della chiesa. Il motivo per cui è stato introdotto è quello di tutelare il mascherone, visitato da tantissimi turisti, e contribuire al restauro della chiesa di Santa Maria in Cosmedin.

Nonostante i due euro richiesti, il monumento continua ad essere frequentatissimo dai turisti, con lunghe file per poter vedere infilare la mano nella Bocca della Verità. Secondo la leggenda la Bocca morde la mano dei bugiardi

La Bocca della Verità è un antico mascherone in marmo pavonazzetto, murato nella parete del pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Roma dal 1632. Prima di venire inserito nella parete della chiesa, all’epoca dell’Antica Roma, il mascherone era un tombino. Il volto barbuto che vi è scolpito rappresenta un antica divinità fluviale, con occhi, naso e bocca sono forati e cavi. I tombini, nella Roma Antica, riportavano spesso l’effigie di una divinità fluviale che “inghiotte” l’acqua piovana.

La Bocca della Verità è stata resa celebre in tutto il mondo grazie al film Vacanze romane (1953), nel quale una ingenua Audrey Hepburn infilava la mano nelle fauci del mascherone, mentre Gregory Peck che si prendeva gioco di lei.

Vacanze Romane, la Bocca della Verità – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: