ViaggiNews

L’offerta di lavoro da 20mila euro, ecco di che cosa si tratta

venerdì, 2 settembre 2016

"London, UK - May 3rd, 2011: Warm dawn sunlight illuminated the warm stone facade, windows, balcony and ornate entrance gates of Buckingham Palace, London residence of the British Monarch, from the Victoria Memorial on The Mall."

Istock by Getty Images 

Si sa che oggi – anche se con una lieve ripresa – la parola crisi è usata e abusa nella ricerca di un lavoro. Spesso infatti non si trova un impiego stabile, oppure è sottopagato, per questo sono sempre di più i giovani che vogliono cambiare vita e andare all’estero.

Nonostante la Brexit, la Gran Bretagna è ancora una meta molto ambita dai nostri connazionali, anche per quanto riguarda la sfera lavorativa. Quando poi si pensa al Regno Unito non si può fare a meno di pensare a Buckingham Palace, alla Regina Elisabetta e a tutta la famiglia reale. Se vi piacerebbe vederli più da vicino – e per vicino s’intende proprio da vicino – potreste fare domanda per diventare le prossime governanti della residenza reale.

Il sito del Royal Household dove ci si occupa di reclutare personale che possa lavorare per “Her Majesty” cerca infatti una governante, ma non tradizionale: non si tratta di fare solo le pulizie, ma “il candidato prescelto infatti vivrà e lavorerà in un contesto storicamente meraviglioso […] Pulirà e si prenderà cura del palazzo reale in ogni minimo dettaglio, mobili, soprammobili, vasi, tappeti e dipinti”. Non solo: chi verrà scelto dovrà occuparsi in ogni aspetto della vita di corte, rendendo il soggiorno della famiglia e degli ospiti la più confortevole possibile.

Il lavoro permetterà di guadagnare all’anno circa 16,755 sterline (quasi 20mila euro): vitto e alloggio sono compresi, così come 33 giorni di vacanza, pensione e agevolazioni varie. Ma c’è di più: non è necessario avere esperienza nel settore, infatti verranno considerate maggiormente passione e la capacità di lavorare in un gruppo.

Se pensate che servire il the alla Regina sia il vostro sogno, mandate il curriculum.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: