ViaggiNews

Non vogliamo più gli italiani. La rivolta nella famosa meta turistica

giovedì, 25 agosto 2016

Platja de s'Alga, s'Espalmador, Formentera (Vriullop, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Platja de s’Alga, s’Espalmador, Formentera (Vriullop, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Formentera contro gli italiani. La bellissima isola delle Baleari contro i turisti italiani. Questa volta non c’entra solo il turismo chiassoso e cafone, che purtroppo caratterizza alcuni nostri connazionali. Questa volta l’hanno fatta proprio grossa e si parla di danni incalcolabili ad una meraviglia della natura, ad un’area protetta.

Durante i giorni di Ferragosto, da uno yacht al largo di Formentera è stato sparato un razzo di segnalazione che è caduto sull’isolotto di S’Espalmador, al largo di Punta des Borronar, la punta estrema dell’isola di Formentera, in direzione di Ibiza. Cadendo sull’isolotto selvaggio e dalla natura incontaminata, il razzo ha fatto scoppiare un vasto incendio che ha distrutto la vegetazione di questa area protetta. Un danno incalcolabile, di cui si è reso responsabile un turista italiano, Roberto P. di 43 anni, che ha lanciato il razzo dal suo yacht.

L’incendio è stato molto grave e ha richiesto ore di lavoro ai vigili del fuoco per spegnerlo. La natura incontaminata di S’Espalmador, dove è vietato costruire perché area protetta, è andata in fumo. Il turista italiano è stato arrestato per aver provocato l’incendio e si è fatto un giorno e mezzo in carcere. Poi è stato rilasciato su cauzione.

La devastazione dell’isolotto di S’Espalmador, davanti a Formentera, ha suscitato un’onda di indignazione e rabbia da parte degli spagnoli al grido di “non vogliamo più italiani“. Purtroppo hanno ragione. Tanto che il gesto non pare che non sia stato un incidente.

L’avvocato Daniele Mundula, che difende il turista Roberto R. ha dichiarato: “Stavano facendo un corso sulle misure di sicurezza a bordo con il comandante e accidentalmente è partito uno dei razzi di segnalazione”. Ma gli inquirenti spagnoli non credono a questa versione: “Esercitazioni alle dieci di sera, alla fine del secondo giorno di navigazione?”. I danni saranno quantificati, nel frattempo lo yacht dell’italiano, con bandiera slovena, è stato sequestrato.

Formentera: i turisti italiani sull’isola

Questo episodio è solo l’ultimo e il più grave di tanti altri da parte di turisti italiani che irritano gli abitanti e gli operatori turistici di Formentera, che si lamentano dei nostri connazionali: “Girano ubriachi dalle nove di sera in poi con i motorini, distruggono le dune, ora questo razzo: in giro c’è parecchia irritazione”, ha riferito un commerciante al quotidiano La Stampa, che riporta la notizia.

Insomma, non una bella immagine quella che danno di sé molti turisti italiani alle Baleari. Solo sull’isola di Formentera, gli italiani sono il 70% dei turisti. Una cifra ragguardevole e una presenza che porta denaro ma che può essere anche ingombrante ed eccessiva.

L’incendio all’isolotto di S’Espalmador a Formnetera – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: