ViaggiNews

A caccia di Pokemon a Ferragosto? Ecco il luogo perfetto

venerdì, 12 agosto 2016

Istock by Getty Images

Istock by Getty Images

Il tormentone ufficiale dell’estate 2016 si chiama POKEMON-GO: il primo videogioco interattivo a realtà aumentata per smartphone, basato su telecamera e geo-localizzatore satellitare.

Solo negli Stati Uniti si contano oltre 20 milioni di giocatori al giorno! In Italia il gioco è stato attivato dal 15 luglio ma il fenomeno è già diventato cult.

L’app gratuita che sta riscontrando un successo di scala mondiale, prevede la caccia dei mitici personaggi dei cartoon inventati nel 1996 da Satoshi Tajiri. I programmatori del gioco  hanno sapientemente diffuso i Pokèmon su tutto il pianeta creando il primo gioco interattivo globale della storia: gli appassionati li stanno cercando ovunque, anche a Gardaland che pare sia una fra le località ambite.

Una squadra di appassionati nei giorni scorsi ha effettuato una missione esplorativa all’interno di Gardaland, rilevando: 29 Pokè stop e 3 Palestre dislocati omogeneamente all’interno del Parco. Si tratta di un numero notevole in rapporto alle dimensioni dell’area esplorata.

“Pokè-stop” e “Palestra”, sono termini particolari che indicano luoghi di interesse ed aree di sfida virtualmente dislocate nel Parco, funzionali per misurare le proprie abilità sfidando gli altri giocatori in campo.

In 2 ore e mezza di gioco la squadra di cacciatori ha catturato 25 Pokèmon. Si è notato che ve ne è una quantità ingente in prossimità delle zone ristoro: Buffalo Ranch, Piazza Valle dei Re, Rio Bravo, Merlin Stube, Souk Chiosco Oblivion.

Si vocifera fra gli appassionati che la settimana di ferragosto sarà particolarmente ricca di questi cartoon da catturare. I rumors di piazza indicano che molti gruppi di ragazzi si stanno organizzando per una missione speciale a Gardaland sotto il solleone di centro estate. Obiettivo: caccia grossa di cartoon.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: