ViaggiNews

VISITARE VENEZIA SOLCANDO LE VIE D’ACQUA CON UN MOTOSCAFO

martedì, 9 agosto 2016

visitare Venezia in mnotoscafoVenezia e l’acqua, un connubio inscindibile. Come una Venere, la città nasce dall’acqua e in essa specchia la sua grande bellezza e trae linfa vitale.

Unica al mondo per la sua conformazione, Venezia non accoglie auto ma solo piedi che percorrono le sua calli e imbarcazioni che increspano i suoi canali.

Calli e canali sono il tessuto connettivo della città, le vie per addentrarsi tra i suoi palazzi, le sue chiese e i suoi musei.

Il modo più comune per visitare Venezia è proprio camminare (e a volte perdersi) nella ragnatela tessuta da calli e fondamenta. Soprattutto nei (pochi) periodi in cui l’affluenza di turisti è minore, è emozionante addentrarsi nelle zone meno battute e sentire i proprio passi echeggiare sul selciato, curiosi di sapere cosa si cela dietro l’angolo della stretta calle che state percorrendo.

Ma se camminare ha il suo fascino, molti scorci suggestivi che la città offre si possono gustare pienamente sulle altre vie di percorrenza del tessuto urbano, le vie d’acqua. Canali e rii si insinuano tra le case e gli edifici di Venezia, come fossero vene di un organismo pulsante.

Dall’acqua si ha una visuale della città che condivide con essa il suo stesso respiro, il dolce dondolio delle onde.

Come visitare Venezia dall’acqua? Si possono prendere i mezzi pubblici, come i vaporetti, ma questa soluzione non vi permetterà di addentrarvi nei canali più piccoli e nemmeno di godere con calma della visuale: orari e fermate prestabilite e il cronico affollamento dei mezzi pubblici non consentono quella flessibilità e quella modalità slow di vivere la città dall’acqua.

Quali opzioni, quindi? La gondola, certamente, ma anche servizi di taxi acquei.

La gondola è l’imbarcazione tipica della città lagunare: può trasportare un massimo di 6 persone ed un tour tra i canali in genere dura circa mezz’ora.

I taxi acquei sono più capienti, potendo trasportare anche 10 persone. Inoltre, a differenza dei tour in gondola, con il taxi acqueo è possibile organizzare percorsi non solo nel centro cittadino ma anche nelle isole della laguna, da Murano a Burano e Torcello.

A Venezia molte tra le aziende più grandi che si occupano di servizio di taxi acqueo sono raccolti un Consorzio, il Consorzio Motoscafi Venezia, con più di 100 imbarcazioni disponibili, sia in versione standard che di lusso. Oltre al servizio di transfer da e per l’Aeroporto Marco Polo, affidabile, puntuale e prenotabile direttamente dal sito web (con acquisto online del biglietto), il Consorzio organizza anche tour ed escursioni sul Canal Grande, tour dei piccoli canali e gite a Murano e alle altre isole della Laguna.

Le imbarcazioni sono sicure e controllate, conformi alle norme ECC per i trasporti pubblici, dotate di tutti i sistemi per garantire l’incolumità dei passeggeri (salvagenti, estintori, ecc. …). Collegate tra loro e alla sede centrale tramite radio e GPS, i taxi sono raggiungibili 24 h su 24, 7 giorni su 7.

Venezia è unica e merita di essere ammirata da qualsiasi prospettiva: siete pronti a lasciarvi estasiare dalla magia veneziana solcando i suoi canali?

Per informazioni:

CONSORZIO MOTOSCAFI VENEZIA

Castello, 4512 – 30122 Venezia

Tel. (+39) 041 240 6711

www.motoscafivenezia.it

Tags:

Altri Articoli Interessanti: