ViaggiNews

Rio 2016: 8 rischi reali per la salute dei turisti (escludendo Zika)

lunedì, 1 agosto 2016

rischi per la salute in BrasileLe olimpiadi di Rio de Janeiro sono alle porte: dal 5 al 21 agosto si terranno i Giochi Olimpici in Brasile.

Tempo fa vi abbiamo riportato il comunicato stampa prodotto dall’Ufficio del Turismo Brasiliano relativo al pericolo Zika, nel quale si ricordava che l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e il WTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) non raccomandavano restrizioni di viaggio, tranne che per le donne incinta per le quali il virus può essere molto pericoloso. Veniva solamente consigliato di rafforzare la protezione contro le zanzare.

Ma alcuni esperti parlano ora di altri pericoli per la salute per chi si recherà a vedere i giochi.

Oltre al virus Zika, diverse devono essere le preoccupazioni per gli oltre 500 mila turisti che si prevede arriveranno da 206 paesi.

Secondo una recente ricerca dell’Università di Yale la trasmissione del virus Zika sarà bassa perché Agosto e Settembre in Brasile corrispondono a mesi invernali, durante i quali il clima non favorisce la diffusione delle zanzare.

Il pericolo maggiore riguarderà la qualità dell’acqua, come ha affermato anche Neil Silverman, un ginecologo del Ronald Reagan UCLA Medical Center, a Buzzfeed.

Ma vediamo nel dettaglio quali i principali rischi che si corrono.

8 rischi per la salute in Brasile

1- Acqua

La foce di Guanabara a Rio è così inquinata che i rischi sono:

  • disturbi gastrointestinali
  • e malattie dell’apparato respiratorio.

La diarrea è comune quando si viaggia, quindi occorre essere preparati.

Anche l’Epatite A può essere presa dall’acqua o dal cibo contaminato.

2- Scottature o colpi di sole

Il primo rischio per i turisti, secondo esperti del WHO, sono proprio le scottature, perché durante i giochi si starà esposti al sole per lungo tempo. Necessarie quindi protezioni alte da riapplicare ogni 2 ore e bere tanta acqua per evitare la disidratazione.

3- Influenza e altri virus

Avendo detto che agosto è un mese invernale in Brasile, il rischio di prendersi l’influenza stagionale esiste. Lavarsi le mani bene e spesso può essere d’aiuto.

Inoltre sarebbero suggerite dal CDC (Center for Diseases Control and Preventions) americano anche le vaccinazioni per difterite, Haemophilus influenzae di tipo b, epatite B, morbillo, parotite, pertosse, poliomelite, rosolia e tetano.

4- Dengue e altri virus portati dalle zanzare

Oltre al virus Zika, i rischi per i viaggiatori legati alla presenza di zanzare sono i virus della febbre Dengue e la Chikungunya,  una malattia febbrile acuta virale.

5- Parassiti e pulci

Uno studio del 2014 su quasi 1.600 viaggiatori malati ha scoperto che le infestazioni di parassiti, mosche e pulci hanno rappresentato la denuncia principale per la salute dei viaggiatori in Brasile dal 1997-2013 , seguite da diarrea e poi dalle febbri da dengue e dalla malaria.

Il CDC raccomanda di evitare di nuotare nei laghi di acqua dolce in Brasile, per il rischio di schistosomiasi, una parassitosi causata da vermi presenti nell’acqua.

6- Malattie a trasmissione sessuale

Lo stesso studio del 2014 ha individuato 28 casi di HIV nei viaggiatori in Brasile. Oltre all’HIV, anche il virus Zika si trasmette per via sessuale. Quindi si raccomanda di astenersi dai rapporti o di usare il preservativo anche dopo il rientro a casa, per un periodo di 8 settimane, anche se si ha assenza di sintomi.

7- Criminalità

A parte il rischio di malattie, sicuramente la criminalità rappresenta un rischio per i turisti.

Gli assalti sono frequenti in spiaggia o nei parchi alla sera. Anche quando si è alla guida di un mezzo, ad esempio, si può essere vittime di rapine da parte di banditi (ai semafori o in mezzo al traffico). Viene quindi consigliato di muoversi su taxi.

E’ suggerito anche camminare, perché gli incidenti stradali sono molto frequenti e rappresentano una delle principali cause di mortalità.

8- Voi (i vostri germi)

Gli stessi turisti sono una preoccupazione per il Brasile e per gli altri turisti. E’ recente l’avviso dell’Associazione per la Salute Pan Americana ai visitatori di essere vaccinati per morbillo, parotite e rosolia, al fine di evitare di portare tali malattie in Brasile.

Occorre quindi stare attenti, lavarsi le mani spesso, specialmente prima di mangiare. Consigli banali ma che possono letteralmente salvare la vita!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: