ViaggiNews

Vacanze in auto: attenzione alle multe con il telelaser!

giovedì, 14 luglio 2016

Vacanze in auto (g-stockstudio, iStock)

Vacanze in auto (g-stockstudio, iStock)

Vacanze in auto. In vista delle partenze per le vostre vacanze in auto dovete prestare molta attenzione a tutte le norme di sicurezza. Controllare che la vostra vettura sia in regola con l’assicurazione e il tagliando, che abbia le gomme gonfie, i freni funzionanti, il giusto quantitativo di olio e che tutto funzioni alla perfezione.

Se andate all’estero siete tenuti ad informarvi sulla normativa stradale del Paese che visitate. Anche in Europa, infatti, le regole del codice della strada possono variare molto tra i vari Paesi. Ad esempio in Francia, a Parigi non possono più circolare le automobili vecchie.

Vi ricordiamo poi che i dispositivi per rilevare le infrazioni sono diventati sempre più sofisticati. I vigili urbani e le polizie locali d’Italia si stanno dotando di telelaser. Un nuovo strumento che rischia di diventare un vero e proprio spauracchio per gli automobilisti.

Grazie al nuovo telelaser gli agenti potranno rilevare non solo la velocità della vettura, ma anche la guida senza cintura e perfino se avete il telefono cellulare in mano. Poco servirà gettare il cellulare tra i sedili quando scorgete in lontananza una pattuglia, questa potrà già avervi scoperto prima che possa vedervi con i propri occhi (a parte che comunque non bisogna guidare MAI con il telefono in mano). Anche le magliette con la cintura di sicurezza disegnata, inventate tempo fa da qualche buontempone, serviranno a poco (e comunque, la cintura va indossata sempre, per la vostra incolumità).

I vigili urbani, infatti, anche da un chilometro di distanza possono scoprire se guidate con il cellulare tra le mani o senza cintura. Grazie al telelaser. Se non siete in regola la multa è assicurata.

Non solo telelaser. I vigili hanno un altro importante strumento in dotazione, il Targa System. Un dispositivo che in pochi secondi è in grado di individuare le automobili sprovviste di assicurazione, con la revisione scaduta e anche rubate.

Dallo scorso anno non è più obbligatorio esporre il tagliando dell’assicurazione sul parabrezza, perché il sistema di accertamento è stato digitalizzato. Sono le compagnie di assicurazione a comunicare i dati aggiornati sulle RC Auto al Ministero dei Trasporti, che in una banca dati dedicata ha messo online tutti i dati disponibili sui veicoli in circolazione. E’ cos’ possibile verificare subito, in base alla targa, se un’automobile è assicurata oppure no.

Il Targa System cattura le immagini dei veicoli anche sopira i 90 chilometri orari. Funziona anche di notte, con la pioggia e in condizioni di visibilità scarsa.

Ecco il nuovo telelaser – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: