ViaggiNews

Estate 2016 ultime previsioni: ecco cosa ci aspetta

domenica, 26 giugno 2016

caldo-record_2

Come previsto l’estate è scoppiata proprio sul finire del mese di giugno. Dopo settimane di instabilità, l’arrivo dall’Africa dell’anticiclone Scipione ha portato temperature da record, cielo terso e sole. La colonnina di mercurio è schizzata verso l’altro pressoché ovunque, con massime che negli ultimi giorni hanno toccato i 38 gradi. Al Nord però, specie nei settori orientali, una forte perturbazione ha fatto chiudere il weekend sotto l’ombrello: temporali, grandinate e trombe d’aria affliggono le regioni settentrionali e gli Appenini.

La prossima settimana il bel tempo la farà da padrone su tutta la Penisola, con qualche residuo temporale sui settori alpini. Il clima sarà più piacevole però dei giorni scorsi: Scipione infatti ci abbandonerà nelle mani meno torride dell’Alta Pressione delle Azzorre. Insomma sarà una settimana estiva piacevole.

Ma cosa ci aspetta per il resto dell’estate 2016?

Stando agli esperti de ilmeteo.it sarà un’estate divisa in due, con un agosto da record.  il mese di luglio sarà piuttosto mite e piovoso al nord. Una bassa pressione, presente sui mari settentrionali, creerà della forte instabilità sul nostro Paese: ci saranno delle incursioni che porteranno fortissimi temporali specie al Nord e sulla dorsale appenninica, un ‘ipotesi che renderebbe il mese di luglio al Nord italia un vero e proprio shock: con moltissime giornate con vere e proprie tempeste. Ma parimenti  ci saranno delle rimonte anticicloniche sull’alto Tirreno. Ossia del bel tempo, soleggiato, ma non troppo caldo. Insomma, luglio rischia di essere un mese da incubo al Nord, ma queste in fondo sono solo previsioni e quindi possono sbagliare.

E dopo un luglio così, agosto sarà di tutt’altra pasta. Già perché farà caldissimo. Ad agosto il fronte NordAtlantico si dovrebbe spostare verso il Portogallo favorendo l’arrivo sull’Italia di anticicloni africani. Al Centro Sud arriverà aria calda dal Sahara, in particolar modo ad essere roventi saranno le regioni del medio basso Adriatico e del meridione. Anche il Nord sarà investito dal gran caldo, ma in maniera meno intensa. Al Settentrione in prossimità dei rilievi le correnti atlantiche potrebbero portate anche temporali, localmente anche forti.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: