ViaggiNews

Il bimbo piange in aereo? Voli gratis

giovedì, 2 giugno 2016

Bambino in aereo (iStock)

Bambino in aereo (iStock)

Voli gratis se a bordo del tuo aereo ci sono dei bambini che piangono. Sembra incredibile, ma è tutto vero: è l’offerta originale di una compagnia aerea per far accettare dai passeggeri la presenza di bimbi piccoli a bordo. Una presenza spesso molto rumorosa. Quando ci si mettono pianti e capricci per molti adulti il viaggio in aereo può diventare molto fastidioso. Ci sono addirittura dei passeggeri disposti a pagare di più pur di non avere bebè a bordo.

Ad ovviare a questo problema ci ha pensato la compagnia americana JetBlue Airways, che ha escogitato una soluzione veramente originale, e soprattutto molto gradita ai passeggeri, per incoraggiare sia le mamme con bimbi piccoli che gli altri passeggeri a viaggiare con i suoi voli. Come mettere tutti d’accordo? Semplice, offrendo sconti, tariffe agevolate o addirittura voli gratis quando in cabina scoppia il pianto disperato del bebè. Gli altri passeggeri infastiditi possono così chiedere lo sconto o il rimborso, a seconda dell’entità del pianto e del disturbo.

L’iniziativa è stata lanciata, guarda caso, proprio nel giorno della festa della mamma e per ora è stata limitata ad un solo volo, ma è molto probabile che la JetBlue Airways ripeta la promozione, forse con l’inizio delle vacanze scolastiche, quando sono molte le famiglie che si mettono in viaggio.

“Vogliamo incoraggiare il sostegno alle mamme di tutto il mondo, in particolare mentre viaggiano con i loro bambini”, ha fatto sapere un portavoce della JetBlue Airways.

La compagnia ha avuto ragione e l’originale promozione ha avuto un grandissimo successo. Le mamme si sono sentite più sicure e meno in imbarazzo a salire a bordo con i loro pargoli al seguito, mentre quei passeggeri che prima evitavano le famiglie con bambini piccoli come la peste sono arrivati perfino a desiderare di averli a fianco quando hanno saputo che la compagnia offriva forti sconti in caso di un loro pianto. I passeggeri sono arrivati perfino ad applaudire il pianto dei bimbi. La compagnia aerea, infatti, ha messo a disposizione uno sconto del 25% sul prossimo volo per un pianto e un viaggio gratuito ogni quattro pianti. Quei passeggeri che detestavano capricci e crisi di pianto nei bimbi durante i voli sono arrivati perfino a desiderarli in vista del viaggio gratuito.

Anche le mamme però gioiscono perché si sentono meno sotto pressione da parte degli altri passeggeri e quindi più tranquilli. Chissà se anche in Italia verrà introdotta una promozione simile.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: