ViaggiNews

Tutti pazzi per il ponte di Christo sul Lago d’Iseo

martedì, 31 maggio 2016

Il ponte di Christo intorno all'Isola di San Paolo del Lago d'Iseo (Screenshot)

Il ponte di Christo intorno all’Isola di San Paolo del Lago d’Iseo (Screenshot)

Il ponte di Christo sul Lago d’Iseo sta facendo impazzire tutti quanti: le prenotazioni presso gli alberghi fioccano, mentre i lavori di realizzazione devono ancora essere terminati, e sulla passerella sul lago sono già attesi almeno 700.000 visitatori, per incassi all’indotto che dovrebbero fruttare circa 3 milioni di euro al giorno. Cifre record.

Si tratta di The Floating Piers, letteralmente “i moli galleggianti“, una enorme installazione realizzata dall’artista americano di origini bulgare Christo Vladimirov Yavachev famoso per i monumenti impacchettati. Ricordate il Reichstag a Berlino? O la più recente opera The Gates al Central Park di New York del 2005? Tutte opere di Christo e di sua moglie Jeanne-Claude, morta purtroppo nel 2009. L’artista appartenete al filone della Land art, nonostante gli 81 anni di età, è ancora attivo e creativo e finalmente porterà a realizzazione un sogno coltivato da molti anni, quello di realizzare una lunga passerella galleggiante sul Lago d’Iseo, che va da da Sulzano, sulla sponda est, a Monte Isola, l’isola al centro del lago, fino al vicino isolotto di San Paolo dove sorge la villa dei Beretta, quelli delle armi, 3 km di ponte galleggiante sull’acqua realizzato con cubi di polietilene assemblati che saranno poi ricoperti con un tappeto in tessuto giallo.

Un’opera straordinaria che deve essere ancora completata ma ha già attirato l’attenzione di decine di migliaia di visitatori che si recheranno sul Lago d’Iseo nei giorni di apertura, per poter provare l’incredibile esperienza di camminare sull’acqua arrivando fino all’isola e all’isolotto che finora potevano essere raggiunti solo con le imbarcazioni. L’installazione aprirà al pubblico dal 18 giugno al 3 luglio, dopodiché verrà rimossa. Un’opera temporanea appena due settimane che porteranno però un numero elevatissimo di turisti sul Lago d’Iseo, tanto che le strutture alberghiere sono già tutte sold out. L’indotto che il ponte di Christo porterà in zona è stimato in 3 milioni di euro al giorno, tra spese per alberghi, ristoranti, bar, negozi. Una manna dal cielo per gli operatori turistici del lago. E l’installazione è stata realizzata interamente dall’artista a proprie spese, con il denaro ricavato dalla vendita di altre sue opere. Non un centesimo di denaro pubblico è stato speso, né sono stati richiesti finanziamenti a banche o fondazioni.

Un vero e proprio regalo di Christo al Lago d’Iseo, un sogno che finalmente l’artista può realizzare dopo decenni di inseguimento e soprattutto un grandissimo regalo agli operatori turistici della zona.

Vengono organizzati anche tour in elicottero per ammirare dall’alto l’installazione artistica sul Lago d’Iseo. Ma l’esperienza più bella sarà sicuramente quella di camminare sopra la lunga passerella sul lago, ammirandolo da una prospettiva mai vista prima d’ora.

L’accesso all’installazione The Floating Piers sarà gratuito e aperto 24 ore su 24. Non è possibile prenotarsi, pertanto occorrerà mettere in conto l’eventualità di fare code, anche lunghe. Sul ponte di Christo non si potranno indossare i tacchi alti, ma potranno salirvi carrozzine di disabili e passeggini.

Per info segnaliamo questi siti:
www.thefloatingpiers.com
www.lafranciacorta.it/ponte-galleggiante-sul-lago-di-iseo-tra-sulzano-monte-isola-e-san-paolo.html

VIDEO sulla realizzazione del ponte di Christo al Lago d’Iseo

Un altro video con la passerella sul Lago

Tags:

Altri Articoli Interessanti: