ViaggiNews

Londra, ecco la sconvolgente scoperta nella metropolitana

venerdì, 27 maggio 2016

dal web

dal web

Andare in metropolitana e trovare delle poesie. Questo è il progetto “Poems on the Underground”, un’iniziativa realizzata e pensata in collaborazione con l’underground di Londra e che consiste nel disporre al posto delle inserzioni pubblicitarie delle poesie. Non si tratta di un’idea estemporanea, ma che va avanti da 30 anni e che si è diffusa in molte altre città tra cui New York.  

“E’ un regalo che abbiamo voluto fare ai nostri viaggiatori”  ha detto Nick Brown, responsabile dei trasporti londinesi in occasione di questo trentesimo anniversario. Tutto infatti è iniziato nel 1986 quando alcuni scrittori come  Judith Chernaik, Gerard Benson e Cicely Herbert pensarono che forse alle persone avrebbe fatto più piacere leggere delle poesie durante il viaggio in metro rispetto al fatto di trovare delle pubblicità.

L’idea della scrittrice americana Judith Chernaik si basava appunto sulla volontà di diffondere la poesia ad un pubblico più ampio, che apprezzasse i versi anche al di fuori di un libro. Le composizioni compaiono in metro 3 volte l’anno e sono selezionate dai 3 ideatori. C’è spazio sia per poeti noti sia per quelli poco conosciuti, basta che entrino nei limiti di uno spazio pubblicitario.

Il progetto è cresciuto talmente tanto fino a coinvolgere altre città come  Dublino, New York, Parigi, Barcellona, Stoccolma, Helsinki, San Pietroburgo, Shanghai e  ancora ne verranno.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: