ViaggiNews

Voragine a Firenze: paura e danni gravissimi sul Lungarno. Chiuso Palazzo Pitti

mercoledì, 25 maggio 2016

Voragine a Firenze (CLAUDIO GIOVANNINI/AFP/Getty Images)

Voragine a Firenze (CLAUDIO GIOVANNINI/AFP/Getty Images)

Voragine a Firenze. Un risveglio di paura questa mattina per i fiorentini e la loro città. Purtroppo, una delle città più belle del mondo, capolavoro dell’arte rinascimentale e meta visitata dai turisti di tutto il mondo si è svegliata questa mattina presto, intorno alle 6.30, quando una spaventosa voragine si è aperta lungo il fiume Arno.

Fortunatamente non ci sono state vittime, ma la grande voragine ha causato danni ingentissimi. La strada è sprofondata lungo il fiume Arno, sul lato dell’argine, inghiottendo una ventina di automobili parcheggiate. La voragine ha una lunghezza di ben 200 metri, una larghezza di 7 e una profondità di circa 3-7 metri, si è aperta in pieno centro storico, sul Lungarno Torrigiani, tra Ponte alle Grazie e Ponte Vecchio, sul lato dell’Oltrarno fiorentino. Per precauzione sono stati fatti evacuare due palazzi che si affacciano sulla strada. Dall’altra parte del fiume si trovano gli edifici della Galleria degli Uffizi.

La voragine è stata causata dalla rottura di una conduttura dell’acquedotto che corre proprio lungo la dorsale sulla riva sinistra dell’Arno. Già intorno alla mezzanotte si era verificata un’altra rottura in un altro punto, dove era saltato un tombino, e i vigili urbani avevano chiuso il Lungarno per sicurezza. Poi il disastro di questa mattina.

Voragine a Firenze (CLAUDIO GIOVANNINI/AFP/Getty Images)

Voragine a Firenze (CLAUDIO GIOVANNINI/AFP/Getty Images)

I vigili del fuoco, la polizia municipale e la protezione civile sono al lavoro per evitare altri crolli della strada e della spalletta del lungarno dove si è verificata la voragine.

La voragine a Firenze è un danno enorme per tutta la città. Sia in termini danneggiamenti concreti per la strada del Lungarno sprofondata e per le vetture coinvolte sia in termini di danno di immagine, proprio in un periodo in cui Firenze è molto affollata di turisti.

Oggi a Firenze ci sono inevitabili disagi, sia per la chiusura di parte del centro storico, con deviazioni del traffico, sia soprattutto per la chiusura dell’acquedotto in diverse zone della città, con migliaia di cittadini senz’acqua. L’amministrazione comunale ha deciso per oggi di tenere chiuso Palazzo Pitti, mentre il Giardino di Boboli rimarrà aperto al prezzo simbolico di 1 euro. I disagi quindi interessano anche i turisti.

Un servizio tv sulla voragine a Firenza, dal canale YouTube Meridiana Notizie

Tags:

Altri Articoli Interessanti: