ViaggiNews

Le Vie del Giubileo: 20 itinerari a Roma

martedì, 29 marzo 2016

La Basilica di San Pietro (Thinkstock)

La Basilica di San Pietro (Thinkstock)

Si chiama Le Vie del Giubileo ed è il nuovo portale promosso dal Mibact in occasione dell’Anno Santo straordinario voluto da Papa Francesco con 20 itinerari per oltre 300 tappe alla scoperta di Roma e delle sue meraviglie.

Si tratta di 20 percorsi tematici, per conoscere la Roma delle religioni, le sue mura antiche, gli acquedotti e le fontane, la Roma degli Imperatori e quella dei Papi, la Roma del Rinascimento, quella di Michelangelo e di Caravaggio e quella della storica rivalità tra Bernini e Borromini. Un ricchissimo elenco di proposte tra aree archeologiche, chiese, musei, gallerie, palazzi storici, parchi e giardini della Città Eterna, con la religione e le storie del santi a fare da filo rosso. Un progetto promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali insieme a enti culturali e religiosi, tra cui l’Opera Romana Pellegrinaggi, la Comunità Ebraica di Roma e la Comunità Religiosa Islamica Italiana.

L’iniziativa, rivolta a pellegrini e visitatori per valorizzare itinerari culturali ed eventi a tema sacro e spirituale a Roma in occasione dell’Anno Santo, porta il nome di “Le vie del Giubileo: venti percorsi culturali a Roma per venti secoli di storia, arte e religioni“. I percorsi e gli eventi sono segnalati sul sito dedicato: www.leviedelgiubileo.it

Dal sito si può scaricare la mappa in pdf dei 20 percorsi e grazie alla geolocalizzazione è possibile calcolare la distanza dalla propria posizione (nella città di Roma) all’itinerario scelto. Sul portale si possono ascoltare anche incisioni e brani musicali storici. Il progetto continuerà anche dopo il Giubileo, che si concluderà il 20 novembre 2016.

Il Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini nel presentare l’iniziativa ha dichiarato: “Mi pare davvero un’iniziativa importante, fatta in una linea che cerca di valorizzare anche le bellezze minori della città di Roma, di portare i pellegrini e i viaggiatori, che verranno in quest’anno a visitare Roma, non soltanto nei luoghi più conosciuti e molto spesso affollati dai turisti, ma anche attraverso le bellezze meno conosciute. E’ una prova di dialogo multi-religioso, di cui c’è un grande bisogno in questo momento e, quindi, mi pare davvero che questa iniziativa dei 20 percorsi del Giubileo sia un contributo importante del Ministero all’Anno del Giubileo. Soprattutto, è in linea con un progetto a cui stiamo lavorando nel Paese, che è la valorizzazione del sistema dei ‘cammini’ e dei ‘percorsi’ che attraversano l’Italia minore, che non sono stati valorizzati come avrebbero dovuto negli anni passati. Naturalmente è una sfida vera, quella della conoscenza reciproca, del dialogo multi-religioso, soprattutto nelle grandi città, dove convivono milioni di persone di fede diversa, di cultura diversa. E, soprattutto, questa sfida si gioca nelle periferie urbane”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: