ViaggiNews

Un viaggio nel cuore del commercio equo-solidale con “Altromercato”

lunedì, 21 marzo 2016

CH buildng

Offrire ai viaggiatori, sempre più attenti e consapevoli, l’occasione di vivere, all’interno della propria vacanza, un’esperienza diretta, autentica e coinvolgente, toccando con mano le realtà dei produttori del fair trade: è questo l’obiettivo di Altromercato Experience, la nuova iniziativa dedicata al mondo del turismo di Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia

Attualmente sono 26 – si prevede di arrivare a 60 entro il 2016 – le Altromercato Experience in 13 Paesi di Africa, Asia e Sud America. Qui, nel corso di un giorno intero o solamente di mezza giornata, i turisti potranno conoscere da vicino i produttori del Commercio Equo e Solidale, contadini e artigiani, da anni partner di Altromercato, scoprire la vita e le tradizioni delle comunità locali, assaggiando anche le specialità gastronomiche nella condivisione di un momento conviviale, ed essere coinvolti in prima persona nel processo produttivo.

Raccogliere erbe aromatiche in Madagascar per ottenere oli essenziali dalle preziose proprietà cosmetiche oppure creare collane in osso e conoscere le culture delle comunità tribali in Kenya; intrecciare un cestino con le foglie della palma da dattero o cimentarsi nell’antica arte del ricamo in Bangladesh oppure scoprire e partecipare ad alcune fasi della produzione di zucchero di canna nelle Filippine. Sono solo alcune delle possibilità offerte da Altromercato per arricchire la propria vacanza con esperienze uniche, momenti di scoperta, di crescita e di scambio culturale.

Il viaggio e l’esperienza diretta sono strumenti preziosi per accorciare le distanze e far conoscere in modo immediato e indelebile i valori e le pratiche del Commercio Equo e Solidale – ha commentato Vittorio Rinaldi, Presidente di Altromercato. – I viaggiatori che visiteranno i nostri produttori nel Sud del Mondo diventeranno così testimoni diretti dei benefici economici e sociali che il fair trade ha sulle comunità coinvolte e, una volta tornati a casa, saranno sicuramente consumatori più consapevoli”.

“Il progetto Altromercato Experience si rivolge a Tour Operator nell’ambito del turismo responsabile ma soprattutto del turismo tradizionale, con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero possibile di viaggiatori, che magari ancora non conoscono il Commercio Equo e Solidale  – ha spiegato Andrea Monti, Direttore Generale di Altromercato. – Gli operatori che vorranno inserire le Altromercato Experience all’interno dei propri pacchetti turistici o tra le proposte di scelta nei viaggi individuali personalizzati avranno così l’opportunità di arricchire la propria offerta con momenti di un autentico scambio culturale e contenuti ad alto valore sociale”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: