ViaggiNews

Death Valley in fiore: foto

venerdì, 11 marzo 2016

Death Valley (ROBYN BECK/AFP/Getty Images)

Death Valley (ROBYN BECK/AFP/Getty Images)

La Death Valley, la Valle della Morte in California, così non l’avevate mai vista. L’eccezionale ondata di sconvolgimenti climatici portati in tutto il mondo dal fenomeno el Niño, che ha portato un inverno mite da noi e abbondanti piogge su tutto il versante occidentale delle Americhe, ha fatto fiorire il famoso deserto americano.

La Valle della Morte, una depressione che arriva fino a 86 metri sotto il livello del mare nel punto più basso, da luogo arido e bruciato si è trasformata di un ridente campo di fiori. Una spianata di fiori selvatici gialli, ma anche bianchi e viola. Una vera e propria meraviglia per gli occhi e un’attrazione per i turisti.

Un fenomeno simile si era già verificato nei mesi scorsi, sempre per effetto del Niño, anche nel deserto cileno dell’Atacama. La fioritura dei deserti non è un fenomeno insolito, nella Death Valley quasi tutti gli anni in inverno può capitare di veder sbocciare dei fiori. La straordinarietà dell’evento è data dalla portata della fioritura, così ampia da rendere il paesaggio del famoso deserto quasi irriconoscibile.

Fioriture simili a quella in atto si erano già verificate nel 1998 e nel 2005. Questa volta i fiori, i cui semi sono dormienti nel deserto, sono sbocciati dopo i temporali dello scorso ottobre: nelle prime due settimane di ottobre 2015 la Valle della Morte è stata investita da tre temporali. Un fenomeno rarissimo. Dopo 4-5 mesi il deserto è sbocciato in fiore. Un fenomeno iniziato circa due settimane fa e che può protrarsi ancora per altri 10 giorni.

I fiori sbocciati nel deserto della Death Valley sono di 20 specie diverse, quella più diffusa è la desert gold, la Geraea canescens, simile ad una margherita e dallo stelo alto. poi ci sono la desert five spot (Eremalche rotundifolia), un fiore rosa con 5 punti rosso borgogna al centro; il gravel ghost, fantasma dell’asfalto (Atrichoseris platyphylla), un delicato fiore bianco dallo stelo sottilissimo; e anche diversi tipi di primula del deserto.

Per rimanere aggiornati in tempo reale sulla situazione della fioritura nella Death Valley si può consultare la pagina Facebook ufficiale del Death Valley National Park.

Intanto noi vi mostriamo una spettacolare fotogallery di immagini raccolte a inizio mese.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: