ViaggiNews

easyJet inaugura la 27° base in Europa e sbarca all’aaeroporto Venezia Marco Polo

martedì, 2 febbraio 2016

EasyjeteasyJet, compagnia aerea leader in Europa, ha inaugurato oggi la 27esima base in Europa presso l’aeroporto di Venezia Marco Polo. L’investimento su Venezia e’ parte integrante della strategia di espansione di easyJet in Italia, che oltre all’apertura della nuova base, vede anche, nel corso del 2016, ulteriori investimenti nelle altre basi di Milano Malpensa e Napoli.

Carolyn McCall, CEO di easyJet, e Frances Ouseley, Direttore easyJet per l’Italia, hanno celebrato l’avvio delle operazioni della base nel corso dell’evento svoltosi alla presenza del Presidente di Save, Enrico Marchi.

La base e’ stata simbolicamente inaugurata da un aeroplano con una livrea dedicata a Venezia, raffigurante una gondola – simbolo iconico per eccellenza della città – che promuovera’ il territorio, volando nei 32 paesi europei collegati da easyJet.  

Inoltre per celebrare insieme alla citta’ e alle persone di Venezia, easyJet ha partecipato, domenica 31 gennaio, all’evento inaugurale del Carnevale di Venezia, il famoso e popolare “Volo dell’Angelo”, vestendo di arancione la Colombina che lanciandosi dal campanile di San Marco e’ atterrata su una pista easyJet a Piazza San Marco.     

Il CEO di easyJet Carolyn McCall, ha commentato:“Sono davvero entusiasta di essere qui oggi per la cerimonia di inaugurazione della nostra nuova base di Venezia, al fianco di Enrico Marchi. Dal 1998, anno in cui abbiamo incominciato a servire l’aeroporto di Venezia collegandolo con Londra, abbiamo progressivamente aumentato l’investimento fino a trasportare 12 milioni di passeggeri. Da allora siamo diventati la prima compagnia area con il 24% di quota di mercato sviluppando una grande affinita’ con il territorio. Infatti un veneto su quattro dichiara di preferire easyJet tra tutte le compagnie aeree.  La nuova base di Venezia rappresenta l’evoluzione della strategia di crescita per sostenere lo sviluppo del territorio ed e’ al contempo un investimento infrastrutturale di lungo periodo, che vede uffici, management team dedicato e 150 piloti, assistenti di volo dislocati a Venezia per gestire le operazioni dei 4 aeromobili A319 Airbus. Conseguentemente la capacità aumenta del 35% rispetto all’anno precedente, offrendo 2.4 milioni di posti nell’anno fiscale 2016. In Italia, nel corso del 2016, prevediamo di trasportare oltre 17 milioni di passeggeri e di impiegare più di 1.100 persone tra piloti, assistenti di volo e personale di terra, offrendo la migliore rete di collegamenti verso l’Europa, con oltre 180 rotte.”

Tags:

Altri Articoli Interessanti: