ViaggiNews

Il posto più freddo al mondo: qui si vive a -60°C!

venerdì, 29 gennaio 2016

yakutsk

Dal web

Può l’uomo vivere a temperature estreme? Evidentemente sì, visto che esiste un luogo sulla Terra in cui il termometro scende così al di sotto dello zero che è impossibile non battere i denti. Si tratta di Yakutsk, nel nord est della Siberia, dove tutto l’anno la neve è così alta (si arriva fino a 10 metri) da impedire la visuale per strada. Questo inverno si è toccato i  – 60 °C: sembrerebbe impossibile pensare che in estate invece ci sia un’escursione termica importante, visto che ci possono essere anche più di 30°C.

A Yakutsk (che però non è l’unico luogo gelido della Russia) nonostante le condizioni di vita così estreme, vivono 270mila persone. La città vanta origini antiche: fu infatti fondata dai Cosacchi nel 1632 ed è un importante centro per l’estrazione dei diamanti e non solo. Qui ci sono concerie, segherie e il Permafrost Institute che si occupa di trovare soluzioni per la costruzione di edifici sui terreni ghiacciati.

Una particolarità: qui non si viaggia mai da soli, perché se per esempio ti si rompe la macchina (ammesso che una macchina riesca a partire dopo una notte al freddo) e l’unica cosa che ti circonda è il gelo rischi davvero di lasciarci le penne. Per arrivare a Yakutsk esiste solo una strada chiamata la «via delle ossa», costruita dai detenuti del Gulag. La media in gennaio è di 49,9 gradi, considerando che un congelatore arriva a meno 20….Si continua a lavorare fin quando la temperatura non scende sotto i 50 gradi e le scuole chiudono quando si va oltre i 55.

Si arriva  dopo 6 ore di viaggio in aereo dalla capitale russa, pagando 500 euro. Dopo tutto nella vita si può provare di tutto, no? Se però vi interessa, ci sono altri luoghi della Terra in cui assolutamente non andare.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: