ViaggiNews

Meteo: Italia nel gelo. Fino a quando durerà il freddo?

domenica, 17 gennaio 2016

TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

L’inverno è arrivato sull’Italia. La nostra Penisola è investita in piena dai freddi venti di Tramontana e Grecale e dalla perturbazione artico-siberiana che ha fatto crollare le temperature anche di 15 gradi da Nord a Sud. Italia nel gelo quindi, con abbondanti nevicate anche in pianura sulle regioni adriatiche e meridionali. Uno scenario che riequilibra il mite dicembre che abbiamo passato, ma che ci fa battere i denti. E quanto durerà questo freddo gelido?

Come preannunciato oggi, domenica, affluiscono correnti ancora più gelide sull’Italia che faranno scendere ulteriormente la colonnina di mercurio portando le minime a valori record: – 7 al nord, – 4 al Centro e zero o 2 gradi al Sud. Continuerà nella giornata di oggi a nevicare soprattutto sull’Abruzzo, sul Molise e sulla Puglia settentrionale.

Ma fino a quando durerà il freddo? Da domani, lunedì, l’Alta Pressione tornerà ad affacciarsi sull’Italia: ciò significa bel tempo, specie al Nord e sulle regioni tirreniche, ma temperature sempre molto rigide. Martedì una nuova perturbazione di piccola entità riporterà la neve in Abruzzo, Molise e Gargano, e a bassa quota su Calabria e Sicilia settentrionale. L’Alta Pressione favorirà l’afflusso di venti gelidi da Oriente, continuerà quindi a far molto freddo, almeno fino al prossimo fine settimana. Mercoledì piogge deboli sui versanti tirrenici e le regioni settentrionali. Poi tempo stabile soleggiato o parzialmente nuvoloso. Da venerdì poi, come suggerisce ilmeteo.it, il freddo vento artico-siberiano verrà smorzato permettendo che la colonnina di mercurio si rialzi.

Il prossimo weekend quindi avremo temperature sia nei valori minimi che massimi decisamente più alte, soprattutto al Centro, con piogge da occidente che interesseranno i versanti tirrenici settentrionali. Dovremo quindi uscire con l’ombrello, ma potremo dimenticarci dei guanti e del cappello. Almeno per qualche giorno.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: