ViaggiNews

Gli errori da evitare nel primo viaggio da soli

giovedì, 14 gennaio 2016

Viaggiatore solitario (Thinkstock)

Viaggiatore solitario (Thinkstock)

Volete lanciarvi nell’avventura di un viaggio da soli? Bene, ricordate di prepararvi al meglio chiedendovi dove volete andare e soprattutto che tipo di esperienza volete vivere. Occorre poi fare i conti con le questioni più prosaiche, come tempo e denaro a vostra disposizione. Anche la scelta del periodo in cui partire è importante. Per decidere come muoversi può essere molto utile anche consultare uno dei tanti blog dei viaggiatori in solitaria, spesso pieni di diritte e consigli utili.

Noi di ViaggiNews vogliamo invece segnalarvi gli errori più comuni che si tendono a fare quando si viaggia da soli per la prima volta. In proposito un interessante elenco è stato stilato dal sito web di Matador Network, dedicato ai viaggi e alle curiosità dal mondo, che ha individuato i 7 errori del primo viaggio da soli.

Scegliere i Paesi più comuni

Chi sceglie di viaggiare da solo di solito lo fa perché vuole andare alla ricerca di esperienze uniche ed elettrizzanti, fare nuove scoperte. Eventualità che molto difficilmente si realizzeranno in luoghi super affollati, caratterizzati dal turismo di massa, dove più che viaggiare da soli si viaggia praticamente in comitiva. Matador Network consiglia pertanto di seguire le mete meno battute, dove la presenza di turisti è minore e dove è pià facile trovare una genuina atmosfera locale e non luoghi snaturati dal turismo di massa. Se ad esempio volete recarvi nel Sud-est asiatico, il consiglio è quello di evitare la super affollata Thailandia e di preferire piuttosto le Filippine, dove potrete immergervi nella autentica cultura locale e dove trovare una migliore accoglienza.

Prenotare troppo in anticipo

Sembra una scelta saggia e scrupolosa, invece, prenotare il vostro viaggio troppo in anticipo è un errore. Se volete vivere una vera avventura, infatti, non pianificate troppo il vostro viaggio, potreste perdere proprio i momenti più belli dovuti a sorprese o piacevoli e imprevisti e cancellare o modificare le vostre prenotazioni potrebbe costarvi troppo. La spontaneità deve essere la regola, l’importante è informasi bene sul Paese o suoi Paesi che si vogliono visitare. Il viaggio è libertà soprattutto quando si è da soli.

Prenotare con poco anticipo

All’opposto ridursi all’ultimo minuto, prenotando ad esempio i trasporti con troppo poco anticipo è un altro errore che rischia di farci perdere le occasioni migliori, come pagare un costoso taxi piuttosto che prendere un treno o un autobus decisamente più economici.

Alloggiare solo negli ostelli

Chi l’ha detto che quando si viaggia da soli bisogna solo dormire in ostelli o strutture alberghiere? Questi luoghi, infatti, non permettono un autentico contatto con i locali, perché sono luoghi per turisti. Osate quindi il coachsurfing, gli alloggi di Airbnb, gli affittacamere, i piccoli agriturismi e B&B. Solo in questi luoghi potrete entrare in contatto con la vera cultura locale.

Seguire solo le guide

Essere bene informati sui luoghi che si vogliono visitare e portare con sé una guida dettagliata è importante, ma le guide non descrivono tutti i posti interessanti che potete trovare in una regione o una provincia. Imparate dunque a mettere da parte ogni tanto la vostra guida e chiedete ai residenti del luogo, sapranno consigliarvi sui posti che meritano di essere visitati. Fidatevi anche del vostro istinto e imparate a perdervi ogni tanto, farete delle belle scoperte.

Parlare solo con i turisti

Stringere contatti solo con gli altri turisti è un grande errore che si fa quando si viaggia da soli. Importante è invece parlare e conoscere gli abitanti del luogo. Non solo costoro sapranno aiutarvi nei vostri spostamenti, con le giuste dritte su dove andare, cosa evitare, i luoghi da visitare e i posti migliori per mangiare. Entrerete a contato con la cultura locale, vi farete dei nuovi amici e potreste vivere delle esperienze indimenticabili, come essere invitati ad una festa locale o perfino ad un matrimonio.

Riempire troppo la valigia

Quando si viaggia da soli si deve viaggiare legger. Non dunque alle valigie troppo pesanti, piene di vestiti, perché limiteranno i vostri spostamenti. Scegliere l’abbigliamento adatto è importante, ma bastano pochi indumnti di base, come un paio di jeans, pantaloncini corti, qualche maglietta, un maglione e una giacca a vento o k-way per la poggia o il freddo. La biancheria intima è sufficiente quella per una settimana. Quello che indossate lo laverete durante la vacanza, negli ostelli o alberghi.

Infine vi ricordiamo il nostri articoli sui validi motivi per viaggiare da soli e sui 30 migliori posti al mondo da visitare.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: