ViaggiNews

Cometa Catalina: come vederla prima che sparisca

venerdì, 1 gennaio 2016

Cometa Catalina

Cometa Catalina

A inizio di dicembre è arrivata sui nostri cieli la cometa Catalina, nome scientifico C/2013 US10, soprannominata anche la cometa di Natale. Ma sarà nel mese di gennaio che Catalina si avvicinerà alla Terra, toccando il punto più vicino rispetto al nostro pianeta.

Se vogliamo vederla occorrerà pertanto approfittare delle prossime giornate, che si spera abbiano un clima migliore degli ultimi giorni caratterizzati da una fitta nebbia, soprattutto perché Catalina non tornerà mai più nel nostro Sistema solare, essendo una cometa non periodica.

Catalina ha un diametro di circa 20 km e viene dalla lontana Nube di Oort, una fredda regione attorno al sistema solare, oltre il pianeta Nettuno, da cui provengono molte comete di lunga orbita, attratte dalla gravità del Sole. Il nome Catalina per la C/2013 US10 viene dal centro astronomico Catalina Sky Survey, situato sulle Santa Catalina Mountains, in Arizona, vicino a Tucson. Qui la cometa è stata scoperta dall’astronomo Richard Kowalski il 31 ottobre del 2013.

La cometa è visibile anche a occhio nudo, ma per vederla occorre alzarsi molto presto al mattino, almeno due ore prima dell’alba. Per individuarla, occorre guardare verso est in direzione del pianeta Venere, al quale è vicina in questi giorni. Potremo scorgere in cielo, accanto a Venere, un punto luminoso. Per riuscire a vedere Catalina ad occhio nudo è tuttavia necessario trovarsi in un luogo con pochissimo inquinamento luminoso. Anche un binocolo è utile per poterla osservare meglio.

Catalina in cielo si muove verso nord e il momento in cui sarà più vicina alla Terra, a 100 milioni di chilometri da noi, sarà il 17 gennaio prossimo. Dopo quella data, la cometa comincerà ad allontanarsi e a diventare meno luminosa, fino a lasciare il nostro Sistema solare.

Il 1° gennaio Catalina apparirà nel cielo vicina alla grande stella Arturo, una delle più luminose, quando sarà a soli 0,4 gradi di distanza. La cometa ha due code, una di polvere, in basso a sinistra, e l’altra di ioni, in basso a destra.

Nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato un video, girato intorno alle 5 del mattino in California, in cui si vede la cometa Catalina ripresa da un telescopio.

Per individuare la cometa Catalina in cielo potete aiutarvi con le mappe del sito web Sky and Telescope.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: