ViaggiNews

Natale 2015: i presepi viventi da non perdere

martedì, 22 dicembre 2015

Presepe vivente a Matera

Presepe vivente a Matera

In vista del Natale fervono i preparativi per gli allestimenti dei presepi viventi, che in molte zone d’Italia sono stati già rappresentati, già a partire dal Ponte dell’Immacolata. Figuranti nelle vesti di pastori, artigiani, antichi soldati romani e nei panni dei personaggi della Sacra Famiglia sono pronti ad accogliere visitatori e pellegrini in diverse zone d’Italia, per un rito molto sentito.

Noi di ViaggiNews vogliamo segnalarvi i presepi più belli e originali, da non lasciarsi sfuggire.

Presepe vivente nei Sassi di Matera

Quello allestito nei Sassi di Matera è sicuramente il Presepe vivente più suggestivo d’Italia. In un’atmosfera unica e irripetibile, fuori dal nostro tempo, potrete assistere ad una delle rappresentazioni più autentiche della Natività. Del resto, questi sono i luoghi dove Mel Gibson ha voluto girare il suo film La passione di Cristo. Le antichissime case scavate nella roccia, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, già di per sé paiono un presepe, con i figuranti in costume acquisteranno ancora più fascino. Per inforomazioni su orari e biglietti si può visitare il sito: www.presepematera.it

Presepe Vivente di Sutri

Un’altra rappresentazione in un luogo antico è il Presepe vivente di Sutri, in provincia di Viterbo, allestito nell’antica necropoli etrusco-romana, situata nel Parco Archeologico cittadino. Un’altra meta particolarmente suggestiva, in questa cittadina del viterbese scavata nel tufo, che vi abbiamo già segnalato come meta ideale da visitare in inverno. Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, viene organizzato il corteo dei Re Magi, in partenza dalla cattedrale di Sutri fino alla capanna della natività. Per info sito web del Comune di Sutri e Pro Loco di Sutri.

Presepe Vivente di Genga

Rimanendo nel Centro Italia, un altro Presepe vivente da non perdere è quello di Genga, nelle Marche, nell’entroterra della provincia di Ancona al confine con l’Umbria. Qui siamo vicino alle famose Grotte di Frasassi, in un paesaggio montano fatto di spettacolari gole strette. Negli anfratti della roccia della Gola di Frasassi si arrampica un presepe vivente di circa 30.000 metri quadri, uno dei più grandi d’Italia. Il presepe di Genga ha una lunga tradizione, la prima edizione risale al 1981. Voluto dagli abitanti del luogo è cresciuto in modo esponenziale negli anni. Per informazioni: www.presepedigenga.it.

Presepe vivente di Greccio

Tornando nel Lazio, in provincia di Rieti, è immancabile una visita al Presepe Vivente di Greccio, grazioso paese-castello che si erge su una collina che domina la Piana Reatina. Proprio a Greccio San Francesco di Assisi avrebbe allestito il primo presepe al mondo. La notte di Natale del 1223 a Greccio, il santo rievocò la nascita di Gesù, organizzando una rappresentazione vivente di quell’evento. Il primo Presepe vivente del mondo. Quello di Greccio, tuttavia, è un presepe vivente diverso da tutti gli altri: non si tratta infatti di una revocazione popolare della natività, bensì della rievocazione storica del primo presepe allestito da San Francesco. Tra i personaggi c’è anche il Santo poverello di Assisi. La rappresentazione del primo Presepe vivente si tiene al Santuario Francescano di Greccio. Per informazioni: www.prolocogreccio.it

Presepe Vivente di Custonaci

L’altro Presepe vivente che vogliamo segnalarvi è quello di Custonaci, in Sicilia, in provincia di Trapani. Qui nel periodo natalizio viene rappresentata una natività con ben 160 figuranti, tra artigiani-artisti, maestranze contadine e comparse. Il Presepe vivente è allestito nelle antiche grotte di roccia calcarea di Borgo Scurati. Insieme alla visita vengono offerte degustazioni di prodotti tipici locali. Per info: www.presepeviventedicustonaci.it.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: