ViaggiNews

Sri Lanka: tutto ciò che non ti aspetti dall’Oriente

giovedì, 10 dicembre 2015

@GettyImages

@GettyImages

Sri Lanka: avevamo già parlato di questa grande isola a sud dell’India, ma oggi vogliamo entrare in questo mondo ancora più in profondità. In questo periodo dell’anno infatti il clima è tropicale, visto che sono appena passati i monsoni: si può quindi godere di tutto il meglio senza rischiare di venire travolti da un acquazzone.

Sri Lanka: i luoghi da non perdersi

Colombo: la capitale unisce novità e tradizione. In città infatti il panorama è composto da grattacieli ultramoderni, ristoranti alla moda e locali molto cool. Lo Sri Lanka insomma non è solo templi buddisti e spiagge paradisiache; da non perdere assolutamente i mercati tradizionali chiamati Pettah e per gli appassionati di shopping è d’obbligo una visita al quartiere di Cinnamon Gardens.

Galle e Tangalle: se invece preferite la spiaggia dorata e il mare cristallino, è meglio spostarsi sulla costa sud. Qui infatti c’è Tangalle, che vanta distese di sabbia lunghe e selvagge. Vicino – a poco più di un’ora d’auto – c’è Galle, città coloniale affacciata sull’oceano, con una fortezza costruita nel 1588 dai portoghesi.

Dambulla: il “triangolo culturale”, ovvero le pianure centrali dello Sri Lanka,  offre delle avventure da film. Qui infatti si possono scoprire le antiche grotte popolare da statue del Buddha del Royal Rock Temple. Oppure si possono noleggiare le biciclette e passare una giornata tra le rovine di Polonnaruwa, la città perduta. O ancora potete scalare la fortezza rocciosa di Sigiriya, montagna ricoperta di affreschi.

Kandy: nel cuore dello Sri Lanka, questa città sacra (qui infatti è conservato un dente del Buddha nel Tempio del Sacro Dente) vanta anche tante attrattive: il lago, le case sparse sulle colline e i ristorantini. Ottimo il The Pub, luogo in cui si può sorseggiare una ginger beer guardando il tramonto.

Uda Walawe: volete fare un safari? Anche questo si può, in Sri Lanka. Se subite il fascino della natura selvaggia, dovete assolutamente visitare l’Uda Walawe National Park, nel sud dell’isola. Qui ci sono leopardi, bufali selvatici, sambar (specie di cervi) e elefanti che possono essere osservati a un palmo di naso.

Cosa ve ne pare, amici di Viagginews?

Tags:

Altri Articoli Interessanti: