ViaggiNews

Natale avrà la sua cometa: in arrivo Catalina

lunedì, 7 dicembre 2015

Cometa Catalina

Cometa Catalina

Questo Natale avrà la sua cometa: è in arrivo sui nostri cieli Catalina. Dicembre sarà un mese ghiotto per gli astronomi e per tutti gli appassionati di astronomia, oltre alla pioggia di meteore delle Geminidi sarà visibile sulla volta celeste la cometa C/2013 US10, chiamata anche Catalina; nome decisamente più romantico.

La cometa, spiega la Nasa, ha fatto il giro del Sole il mese scorso e raggiungerà il punto più vicino alla Terra a gennaio, ma è visibile già in questi giorni nell’emisfero Nord della Terra, alla mattina presto poco prima dell’alba, grazie all’assenza della Luna. Anche se non sarà luminosa come era stato previsto in un primo momento, la cometa avrà due code, una di polvere, in basso a sinistra, e l’altra di ioni, in basso a destra. Un oggetto astronomico di grande attrazione per binocoli e macchine fotografiche a lunga esposizione. Le prime immagini di Catalina sono state catturate dai fotografi astronomici alle Isole Canarie.

La cometa Catalina, con un diametro di circa 20 km, sarà probabilmente visibile anche a occhio nudo, se le condizioni meteo lo permetteranno, con cielo sereno e clima asciutto. La cometa viene dalla lontana Nube di Oort, fredda regione attorno al sistema solare, da cui provengono molte comete di lunga orbita, attratte dalla gravità del Sole. Il nome Catalina viene dal centro astronomico Catalina Sky Survey, situato sulle Santa Catalina Mountains, in Arizona, vicino a Tucson, dove la cometa è stata scoperta dall’astronomo Richard Kowalski il 31 ottobre del 2013.

Nei primi giorni di dicembre, Catalina sarà visibile vicino al pianeta Venere e moderatamente vicina anche a Marte, sempre nelle ore che precedono l’alba. Il primo gennaio la cometa raggiungerà la grande stella Arturo.

Gli appassionati di astronomia si stanno preparando con telescopi, binocoli e macchine fotografiche ad hoc, insieme ai thermos con bevande calde indispensabili per trascorrere le notti dicembrine all’aperto.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: