ViaggiNews

Milano-Roma in meno di mezz’ora con il treno supersonico Hyperloop

lunedì, 9 novembre 2015

Hyperloop

Hyperloop

Hyperloop è più di un treno, è un sistema di trasporto avveniristico che sembra uscire da un racconto di fantascienza ma che presto potrebbe diventare realtà. Si tratta di una sorta di treno a forma di capsula che viaggia sospeso nell’aria dentro ad un tubo a bassa pressione e che può arrivare alla velocità di 1.200 km orari (la velocità del suono è 1.191,60 km/h). Se pensavate che il Frecciarossa 1000 con i suoi 350 km orari andasse fin troppo veloce, ora vi dovrete ricredere.

Ma come è possibile che un treno possa raggiungere i 1.200 chilometri all’ora? Questo è possibile perché il tubo dentro al quale corre è svuotato d’aria a 10 pascal. In questo modo il treno-capsula si comporta quasi come un aereo ad alta quota, incontrando meno resistenza. L’aria rimanente di fronte alla capsula viene convogliata verso la parte posteriore del tubo utilizzando un compressore, in questo modo è possibile raggiungere un’altissima velocità. La capsula viaggia all’interno del tubo in base ad un meccanismo di levitazione, sulla base di tecnologie già esistenti come quelle impiegate nei treni giapponesi super veloci.

Nonostante l’alta tecnologia, questo treno avveniristico consuma pochissima energia elettrica, anzi sarebbe in grado di produrne più di quella che consuma, risultando un mezzo di trasporto perfettamente ecologico. Perfino lo spazio che occupa non è invasivo: il treno viaggia in tunnel sotterranei oppure su piloni a sette metri da terra.

Il percorso del treno supersonico non verrebbe quindi a tagliare i territori, eccetto per lo spazio occupato dai piloni. Il treno-capsula, viaggiando dentro al tubo, non è esposto agli agenti atmosferici né al rischio di impattare con animali o altri mezzi, i piloni sono antisismici, mentre un sofisticato sistema di rilevazione di sicurezza scongiurerebbe gli attacchi terroristici.

L’ideazione del treno avveniristico è del magnate sudafricano Elon Musk, fondatore di Tesla. Al progetto lavora un team di oltre 300 ingegneri da tutto il mondo, tra cui l’italiano Gabriele Gresta, uno dei fondatori della milanese Digital Magics, incubatore di start-up digitali italiane.

Proprio Gresta lancia l’ipotesi di una linea del treno supersonico tra Milano e Roma che permetterebbe di collegare le due città più importanti d’Italia in appena 25 minuti. Un’idea che ha dell’incredibile, ma che potrebbe tramutarsi in realtà tra qualche anno, Trenitalia permettendo.

Nel 2016, tra meno di un anno, partiranno le prime sperimentazioni del treno Hyperloop. Per il mese di giugno sono previsti i primi test del prototipo di una capsula dell’Hyperloop Track di Hawthorne in California. Quindi, sempre in California, è prevista la costruzione della prima linea del treno supersonico nel territorio di Quay Valley, a nord di Los Angeles. L’inaugurazione è prevista per il 2018, due anni dopo. I costi si vanno dai 9 a i 16 miliardi. Un cifra, precisano i progettisti di Hyperloop, che è un settimo della spesa per la linea ferroviaria ad alta velocità tra San Francisco – Los Angeles, che è ora in costruzione e che è perfino più lenta del nostro Frecciarossa.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: