ViaggiNews

Maldive nel caos: la Farnesina sconsiglia i viaggi

giovedì, 5 novembre 2015

Kurumba Maldives

Kurumba Maldives

Come se non bastassero le emergenze che ci sono nel mondo, da ultimo il dubbio instillato dagli americani che l’aeroporto di Sharm el-Sheik non sia sicuro, ci si mettono anche le tensioni politiche nel paradiso delle Maldive. L’arcipelago dell’Oceano indiano già negli ultimi anni era stato coinvolto in un colpo di Stato, per fortuna senza gravi incidenti e nessuna conseguenza per i turisti, ora però il presidente delle Maldive Abdulla Yameen ha dichiarato lo stato di emergenza per 30 giorni per motivi di sicurezza nazionale, a causa delle nuove tensioni politiche nel Paese.

Nella capitale Malè è attesa la manifestazione dell’opposizione a sostegno dell’ex presidente delle Maldive Mohamed Nasheed, deposto dal colpo di Stato soft e poi arrestato e condannato a 13 anni di reclusione. Lo stato di emergenza è stato deciso anche a seguito del ritrovamento di una grande quantità di esplosivi, la scorsa settimana, e la scoperta di un complotto per rovesciare il governo. Inoltre, lunedì scorso le autorità delle Maldive avevano riferito di aver disinnescato una bomba nei pressi del palazzo presidenziale.

Con lo stato di emergenza vengono sospese alcune libertà civili e vengono dati maggiori poteri alla polizia.

La tensione riguarda la capitale Malè e le situazioni di criticità dovrebbero manifestarsi fuori dalle consuete mete turistiche, tuttavia l’Unità di Crisi della Farnesina, attraverso il sito Viaggiare Sicuri, consiglia agli italiani la massima prudenza e di “posticipare temporaneamente viaggi nella capitale Malè ed in altre isole al di fuori di quelle che ospitano i resort“. Inoltre, la Farnesina “raccomanda di seguire le indicazioni delle Autorità locali, di seguire l’evoluzione della situazione presso gli organi di informazione e il sito ‘Viaggiare sicuri’ e in ogni caso di evitare manifestazioni ed assembramenti”.

Dal canto suo, il governo delle Maldive ha affermato che l’arcipelago “è sicuro per i turisti”. Il ministro degli Esteri Dunya Maumoon ha spiegato che lo stato di emergenza è una misura precauzionale e che “i resort e gli atolli non sono interessati da questa allerta e non abbiamo alcuna prova che siano in pericolo. Le Maldive sono quindi sicure per gli stranieri”.

Viaggiare Sicuri ricorda che “l’aeroporto internazionale delle Maldive si trova sull’isola di Hulhule, separata dalla Capitale Malè. I trasferimenti da e per l’aeroporto verso le isole di destinazione turistica non comportano in ogni caso alcuna sosta sull’isola di Malé”.

Per maggiori informazioni e per tenere sotto controllo gli aggiornamenti sulla situazione alle Maldive, rimandiamo alla pagina dedicata all’emergenza sul sito web di Viaggiare Sicuri: qui.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: