ViaggiNews

Sorprendente: 10 luoghi nel mondo in cui non si può morire, due sono italiani

sabato, 24 ottobre 2015

Segnaliamo una classifica piuttosto curiosa e perfino un po’ sinistra. Se esistono luoghi come spiagge, alberghi, borghi più belli al mondo, oppure quelli dove si vive meglio, esistono anche quelli dove non si può morire. Non perché scorra nelle loro acque l’elisir di lunga vita, ma semplicemente perché in questi luoghi, per una ragione o l’altra, è vietato morire.

In alcune località del mondo non si può morire per via della sacralità del luogo oppure perché, più prosaicamente, non ci sono più tombe, loculi o fosse dove seppellire i morti. L’Huffington Post ha stilato questo curioso elenco che vi proponiamo qui di seguito, segnalando che in questa curiosa top 10 due località sono italiane.

1) Isola di Delos (Grecia)

Delos, Grecia (Foto di Vijinn. Licenza CC BY-SA 3.0 via Commons)

Delos, Grecia (Foto di Vijinn. Licenza CC BY-SA 3.0 via Commons)

Quest’isola è troppo sacra per morirvi, ma anche per nascervi. La decisione fu presa dagli Ateniesi e risale al lontanissimo inverno del 426/5 a.C., quando si stabilì che Delos andava purificata. Per fare ciò tutte le tombe furono aperte e le ossa dei morti furono portate nella vicina isola di Renea, dove furono nuovamente seppelliti. In seguito furono trasferiti anche gli ammalati e le donne incinte, perché si decise che nessuno avrebbe più potuto nascere o morire a Delos. Infine fu deportata dall’isola anche la popolazione locale.

Tags:

.
1 di 10
.

Altri Articoli Interessanti: