ViaggiNews

Dove, come e quando vedere l’aurora boreale. Tutti i consigli

mercoledì, 21 ottobre 2015

Thinkstock

Thinkstock

Al secondo posto delle esperienze di viaggio da fare almeno una volta nella vita per le donne e al terzo posto di quella degli uomini secondo un sondaggio realizzato dal motore di ricerca viaggi globale Skyscanner, l’incanto dell’aurora boreale si rinnova, e quest’inverno lo fa con particolare intensità, illuminando i cieli anche a latitudini più basse del solito. Nelle ultime settimane, infatti, il fenomeno è stato visibile addirittura dal Galles.

L’aurora boreale, che deve il suo nome ad Aurora – la dea romana dell’alba – e Borea, il nome greco del vento del nord, è un fenomeno che si verifica qualdo i protoni e gli elettroni “solari” entrano in contatto con la ionosfera. Le aurore si manifestano con maggior frequenza quando il ciclo solare raggiunge il suo culmine generando molte più tempeste magnetiche ed energetiche. Ciò avviene ogni 11 anni e ora ci troviamo proprio in una fase di alta attività, per cui quest’autunno e inverno possono essere l’occasione della vita per provare questa magia.

E se non è possibile predire molto in anticipo quando si verificherà il prossimo spettacolo luminoso, Skyscanner ha stilato una lista di alcuni dei più bei punti di osservazione per vedere l’aurora, ma che offrono anche attività alternative qualora le magiche luci del cielo non dovressero entrare in scena.

1. ISOLE SVALBARD \ NORVEGIA
Posizionate tra il 74 ° e il 81 ° parallelo, l’arcipelago norvegese è un buon punto di riferimento nell’oceano artico, per l’avvistamento dell’aurora polare. Più alta è la latitudine, infatti, maggiori saranno le vostre probabilità di assistere a questo spettacolo magnifico. Il periodo migliore è tra novembre e febbraio, e la maggior parte dei visitatori viene qui a vivere un’esperienza ancora più magica: la notte polare. Tra la metà di novembre e la fine di gennaio l’arcipelago è praticamente privo di luce. Con un crepuscolo blu meraviglioso, le probabilità di vedere l’Aurora sono altissime. Se siete qui in visita nel resto dell’anno, avrete invece buone possibilità di avvistare renne, trichechi e orsi polari.

Come arrivare: ci sono voli dall’Italia a Oslo, o per Longyearbyen con scalo– la base migliore per una visita su Svalbard, grazie alle sua offerta turistica e a bellissimi hotel.

Le Isole Svalbard si trovano al di fuori dell’Area Schengen, per cui dovrete recarvi qui con il passaporto.

2. KAKSLAUTTANEN \ FINLANDIA
Al Kakslauttanen Arctic Resort, nella Lapponia finlandese, è possibile alzare lo sguardo al cielo dal comfort del vostro igloo di vetro, e soggiornare in una capanna di legno tradizionale con sauna e camino. Se le luci dell’aurora si fanno desiderare, potrete ingannare il tempo con altre attività sulla neve, come un safari o noleggiare gli sci ed esplorare il vicino Parco Nazionale Urho.

Come arrivare: ci sono voli per Ivalo, o per Helsinki dall’Italia. Visitare la bellissima capitale, potrebbe essere un’idea per rendere il vostro soggiorno in Finlandia ancora più speciale.

3. JUKKASJARVI \ SVEZIA
Il villaggio di Jukkasjärvi, 200 km a nord del Circolo Polare Artico, ospita il primo e il più famoso hotel di ghiaccio del Mondo. L’Icehotel è qualcosa di straordinario, che ogni anno prende vita da grandissime lastre di ghiaccio prelevate dal fiume Torne. Voli per vedere l’aurora boreale operano da Jukkasjärvi, ma potete anche fare un giro della Esrange Space Center, dove è possibile ammirare il cielo stellato della Svezia, se l’Aurora non è visibile. Ci sono molte opzioni (più economiche) di hotel a Kiruna, se proprio non volete provare l’hotel di ghiaccio, e anche lì si può ancora vedere l’aurora e fare divertenti attività invernali, come escursioni in motoslitta.

Come arrivare: La parte settentrionale della Svezia è piuttosto remota. Potete volare a Kiruna, o anche a Stoccolma e noleggiare un’auto per proseguire verso nord.

12 Hotel di ghiaccio favolosi nel Mondo

15 cose imperdibili da fare a Stoccolma

4. REYKJAVIK \ ISLANDA
Reykjavik è ancora il luogo più conveniente e accessibile per vedere l’aurora boreale, ma sta diventando sempre più popolare. Nel gennaio 2014 la capitale islandese ha registrato un record di visitatori, probabilmente perché nello scorso inverno c’è stato il boom di avvistamenti dell’Aurora. Potrete godervi la laguna blu, andare in motoslitta e sci, così come a caccia dei luoghi dell’Islanda in cui sono state girate molte scene di Game of Thrones.

Come arrivare: L’alloggio può essere piuttosto costoso a Reyjavik, ma date un’occhiata alle offerte più vantaggiose nella sezione Hotel di Skyscanner. I voli non sono “impossibili” e ci sono sempre buone occasioni. Se avete mai pensato di visitare la Groenlandia, si può volare lì da Reykjavik. Un viaggio un po’ estremo, ma lì l’Aurora è visibile da fine settembre ai primi di aprile.

5. CANADA DEL NORD
Se pensiamo ai voli, beh, il Canada è più costoso rispetto alle altre destinazioni presenti in questo elenco. Tuttavia, l’Aurora Ovale’ copre la maggior parte del paese, compresi gli stati di Yukon, Saskatchewan del Nord, Territori del Nordovest, Newfoundland, Nuova Scozia e British Columbia. Con le giuste condizioni, è altamente probabile vedere l’aurora qui, e potrete riempire il resto della vostra vacanza con tantissime attività sulla neve, e, naturalmente, mangiare tutti i pancakes del mondo con un sacco di sciroppo d’acero. Canadian Geographic ha una mappa impressionante di luoghi in cui avvistare l’aurora.

Come arrivare: È possibile trovare voli per tantissimi aeroporti in Canada su Skyscanner. Buon viaggio!

6. SCOZIA
Non è necessario andare lontano per poter sperare di avvistare l’aurora boreale. Lo scorso febbraio, la costa di Caithness, nell’estremo nord della Scozia, è stato uno dei posti migliori al mondo in cui godersi lo spettacolo dell’aurora. Date un’occhiata al video qui sotto, per averne un’idea.

Se cercate avventure invernali, e la Scozia è una delle vostre prossime destinazioni, fate un salto nella bellissima Aviemore e visitate il Parco Nazionale del Cairngorm. I cani da slitta sperano in una grande nevicata per l’annuale “Aviemore Sleddog Rally” previsto nel mese di gennaio.

Come arrivare: Si può volare a Edimburgo o Glasgow e saltare su un treno fino a Aviemore, o volare a Inverness per i luoghi più a nord. Qualsiasi sia il vostro itinerario, non rimarrete delusi.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: