ViaggiNews

Vacanze low cost a ottobre: le mete migliore sono i laghi

mercoledì, 7 ottobre 2015

Messo da parte il costume da bagno è tempo di immergersi nel vivo della stagione autunnale, l’inizio di ottobre infatti coincide con significativi ribassi dei listini hotel sia in Italia che nel resto d’Europa. Secondo i dati del tHPI (trivago Hotel Price Index) elaborati dall’Osservatorio trivago, nel nostro paese ad essere convenienti sono soprattutto i laghi che, con tariffe al ribasso fino al 40%, rappresentano destinazioni perfette per un weekend autunnale a prezzi competitivi. Ottobre inoltre è tra i mesi migliori per coloro che vogliono concedersi qualche giorno fuori dai confini nazionali.

Laghi diversi, stessa convenienza

Dal lago di Como a quello di Garda a fare da leitmotiv questo mese sono i ribassi rispetto a settembre. Nella zona lariana a segnare i maggiori decrementi sono Bellagio (-40% rispetto allo scorso mese e media a notte per camera doppia di 175€), Como (-20%; 144€) e Lecco (-8%; 106€). Sul versante gardesano invece il maggiore decremento è quello di Desenzano che tocca il -28% con un prezzo medio a notte durante questo mese di 103€. Significativi ribassi anche a Peschiera (-18%; 96€), Lazise (-13%; 115€) e Limone (-8%; 109€). Chiude il quadro Stresa, perla del lago Maggiore, con un decremento dell’8% e una tariffa media a notte di 162€.

Ottobre mese perfetto per visitare le capitali europee

Al generale trend al ribasso dei listini hotel del nostro Paese fa eco quello delle principali capitali europee. Questo mese infatti i principali decrementi si registrano innanzitutto a Berlino, che con una diminuzione delle tariffe del 16% rispetto a settembre ed un prezzo medio a notte di 114€, si conferma tra le più convenienti del vecchio continente. A fare compagnia alla capitale tedesca ci sono Amsterdam (-14%; 183€), Stoccolma (-12%; 161€) e Copenhagen (-10%; 167€). Spostandosi più a sud, prezzi hotel competitivi anche ad Atene (-10%; 114€), Vienna (-9%; 149€) e in due perle dell’est Europa come Budapest (-8%; 98€) e Praga (-7%; 113€).

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: