ViaggiNews

Spiagge da sogno: la spiaggia dei Trecento

lunedì, 10 agosto 2015

arenauta

Raramente le spiagge del Lazio conquistano le vette delle classifiche o le top ten sulle spiagge più belle d’Italia. Eppure nella regione della Capitale ci sono spiagge belle, ma poco conosciute. Il litorale romano, quello di Ostia per intenderci, se conserva in parte le meravigliose dune con la vegetazione mediterranea fra costruzioni selvagge e mare inquinato ha ormai solo da invidiare ad altri lidi. Eppure spostandosi verso nord (al confine con la Toscana) o verso sud (andando quindi verso la Campania) si possono trovare spiagge bellissime.

Soprattutto verso Sud si incontrano paesaggi che valgono decisamente il viaggio: dal Monte Circeo a Sperlonga. Ma è scendendo ancora più verso sud che ci si può imbattere in quella che è senz’altro la più bella del Lazio e una delle più belle spiagge del Tirreno: la spiaggia dell’Arenauta o spiaggia dei Trecento.

Ci troviamo nei pressi di Gaeta, (qui le info della proloco), nella baia tra Monte a Mare e Torre Scissure, in quello che è davvero un angolo di paradiso. Una natura selvaggia e rigogliosa racchiude una piccola baia di sabbia dorata e di acqua cristallina, un contrasto di colori che affascina e conquista. Questa spiaggia, data la sua posizione impervia e poco visibile dalla strada, negli anni ’70 era una meta prediletta dei naturisti che sono ancora presenti sulla parte finale dell’arenile (dopo Torre Scissura c’è la zona riservata ai nudisti ed una spiaggia gay).

Sebbene la spiaggia presenti ancora oggi delle difficoltà nel raggiungerla (bisogna scendere 300 gradini – da cui il nome Trecento – o affrontare dei sentieri un po’ impervi) è servita adesso da un comodo parcheggio vicino alla litoranea e sull’arenile ci sono stabilimenti e ristoranti che offrono tutti i servizi.

Nei mesi di luglio e agosto la folla riempie questa spiaggia, ma senza creare quel carnaio tipico di tante località belle e blasonate. E nonostante il grande afflusso il mare in questa zona rimane limpido e azzurro intenso. Senza dubbio il periodo migliore per godere appieno della bellezza di questa spiaggia e a giugno e a settembre quando solo in pochi si avventurano per i trecento gradini.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: