ViaggiNews

Alla riscoperta dell’isola di Dino con una vacanza…survivor!

sabato, 8 agosto 2015

Isola di Dino

Isola di Dino – Thinkstock

Altro che “Isola dei Famosi”, arriva l’isola di Dino! Work in progress per la seconda entusiasmante edizione di Survival Isola di Dino, l’intrigante reality show che lo scorso anno ha fatto registrare un successo inaspettato con oltre 121000 interazioni che interesserà Calabria e Basilicata dal 15 al 25 settembre 2015.

L’idea nasce dalla volontà di dare nuova “luce” e vita all’Isola: “L’obiettivo rimane quello di “vivere” e far “vivere” l’Isola di Dino, per troppo tempo lasciata all’incuria e all’abbandono!” esordisce Matteo Cassiano, amministratore unico dell’Isola di Dino Club. L’intenzione dell’edizione numero due di Survival Isola di Dino è quella di abbracciare, nell’esplorazione, l’intero Golfo di Policastro e, dunque l’Isola dei serpenti e l’Arcomagno di San Nicola Arcella, oltre alla vicina Basilicata e Maratea, in particolare, con l’Isola di Santojanni.

I giochi dell’Isola di Dino faranno da apripista a questa seconda edizione di Survival sull’Isola con la prima gara di pedalò.I concorrenti – ha spiegato Matteo Cassiano – arriveranno sull’Isola con i pedalò e l’avventura inizierà così. Il primo giorno saranno presenti sull’isola anche degli istruttori professionisti che impartiranno ai concorrenti le lezioni di base di sopravvivenza per conoscere tutto quello che aspetta loro durante il Survival. Quest’anno infatti, i nostri partecipanti, saranno sottoposti ad attività più estreme rispetto alla prima edizione, oltre ad un livello di stress nettamente superiore”.

Tra le nuove esperienze sono in programma una giornata in kayak per perlustrare al meglio gli anfratti dell’isola più difficili da raggiungere, oltre al coinvolgimento con conseguente esplorazione dell’Isola di Santojanni nel territorio della vicina Maratea. Si sta studiando, inoltre, anche una collaborazione con il parroco di Praia a Mare, don Franco Liporace, per far rientrare, in qualche modo, la promozione del Santuario Madonna della Grotta all’interno del programma. “Un’idea – conclude Cassiano – che ricordiamo era nata per caso ai piedi dell’Isola di Dino, ma che alla sua prima edizione ha ottenuto un successo inaspettato. Un vero e proprio boom che vogliamo possa ripetersi e ampliarsi nel corso dell’edizione 2015. Un trionfo tutto a vantaggio dell’Isola più grande della Calabria che, attraverso il Survival ha ottenuto una grande visibilità attirando l’attenzione di media e curiosi.

Gli aspiranti concorrenti dunque, ma anche chi volesse partecipare attivamente come volontario e supporter all’iniziativa dovranno inviare una e-mail corredata di foto e motivazioni all’indirizzo selezioni@isoladino.it .

Tags:

Altri Articoli Interessanti: