ViaggiNews

Ghiacciai in rapido scioglimento

martedì, 4 agosto 2015

La mer de Glace, il Mare di Ghiaccio, sul lato francese del Monte Bianco (Foto di oann Sallaz-Damaz, da Wikicommons. Licenza CC BY-SA 3.0)

La mer de Glace, il Mare di Ghiaccio, sul lato francese del Monte Bianco (Foto di oann Sallaz-Damaz, da Wikicommons. Licenza CC BY-SA 3.0)

Allarme scioglimento ghiacciai. Non è un fenomeno nuovo, anzi, ma pare che il ritiro dei ghiacciai nel mondo non sia stato mai così veloce come negli ultimi anni. L’allarme è lanciato dal il World Glacier Monitoring Service dell’università di Zurigo, che ha pubblicato uno studio in merito uscito sul Journal of Glaciology.

Il World Glacier Monitoring Service osserva lo scioglimento dei ghiacciai da 120 anni e nell’ultimo periodo, per la precisione dal 2000 al 2010 ha rilevato una riduzione nello spessore dei ghiacciai compresa tra i 50 centimetri e il metro all’anno. Una velocità impressionante dello scioglimento, fino a due-tre volte maggiore della media registrata nel XX secolo. Un ritiro dei ghiacciai che ha già modificato consistentemente molti paesaggi e non è destinato a fermarsi.

Questa velocità nello scioglimento dei ghiacciai non si era mai verificata prima a livello mondiale, da quando il World Glacier Monitoring Service effettua le sue rilevazioni, ma neanche nelle epoche precedenti se si prendono in esame i documenti antichi sia scritti che illustrati.

Gli studiosi di Zurigo hanno misurato centinaia di ghiacciai in tutto il mondo in questi anni e i dati da loro raccolti sono stati confermati anche da altre osservazioni sia direttamente sul campo che con strumentazioni satellitari su decine di migliaia di altri ghiacciai. Il risultato è sempre lo stesso: i ghiacciai della Terra si stanno ritirando in modo impressionante.

Una situazione dalla quale non si potrà tornare più indietro, almeno non in epoche recenti. “Questi ghiacciai continueranno a perdere ghiaccio, anche se il clima rimarrà stabile“, ha affermato il direttore del World Glacier Monitoring Service, Michael Zemp.

Insieme ai cambiamenti climatici e alla progressiva tropicalizzazione di ampie zone del Pianeta, come la temperata Europa e in particolare l’Italia, sempre più soggetta a violenti fenomeni meteorologici, come la tromba d’aria nel veneziano e il violento nubifragio a Firenze, avvenuti di recente, lo scioglimento dei ghiacciai sta sconvolgendo non solo l’ambiente e l’equilibrio naturale, ma la nostra stessa presenza sulla Terra.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: