ViaggiNews

Previsioni meteo, torna Caronte: temperature bollenti

lunedì, 13 luglio 2015

Caldo record: 40° gradi nel weekend

Caldo record: 40° gradi nel weekend

Le previsioni meteo lo avevano preannunciato che il gran caldo sarebbe rimasto a farci compagnia piuttosto a lungo, almeno fino al 20 luglio. Ed altresì era stato detto che l’estate 2015 sarebbe stata una delle più calde degli ultimi 30 anni, tanto calda da competere con l’estate dei record, quella del 2003. Ed effettivamente le previsioni meteo ci stanno – ahi noi – azzeccando. Già perché il caldo non solo continuerà ancora, ma a farci visita arriverà il temibile – ed abbiamo già avuto il dispiacere di conoscerlo – Caronte, uno dei più intensi anticicloni africani a matrice -come spigano su ilmeteo.it – suptropicale sahariana.

Il caldo di questi giorni continuerà in crescendo per esplodere nel weekend con punte di 40° in molte città d’Italia. Le propaggini di Caronte si faranno sentire già da domani con un lieve, ma percettibile aumento delle temperature. Si inizia dal Sud e dalle isole maggiori dove si toccheranno i 36 gradi, poi al Centro, in particolare molto bollenti saranno Roma e Firenze, poi toccherà al Nord. A rendere tutto più difficile ci penserà l’alto livello di umidità: l’afa renderà l’aria insopportabile ed aumenterà le temperature percepite (i 33 gradi del Nord, visto l’alto tasso di umidità saranno percepiti come 38).

Da venerdì 17 si entrerà in quelli che probabilmente saranno i giorni più caldi dell’intera estate 2015. Da venerdì Caronte infatti sarà pienamente dominante sulla nostra Penisola e “pomperà aria caldissima dall’entroterra algerino”. La colonnina di mercurio raggiungerà i 40° in molte città (Milano, Verona, Bologna, Firenze, Roma e Napoli). E l’afa contribuirà a far percepire ancora più caldo.

Come dicevamo dopo il 20 luglio la situazione dovrebbe radicalmente cambiare. Questa ondata di caldo record di Caronte favorirà, come spiegano a ilmeteo.it, infatti un cosiddetto ‘Hot Storm’, ossia una violenta tempesta causata dalle altissime temperature che per quanto pericolosa riporterà le temperature a livelli più umani.

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: