ViaggiNews

Ibiza: meta top del Mediterraneo

giovedì, 9 luglio 2015

Ibiza, Cala de Sant Vicent (Thinkstock)

Ibiza, Cala de Sant Vicent (Thinkstock)

Tra le località più belle, affascinanti e incredibili del Mar Mediterraneo c’è sicuramente Ibiza. Isola dell’arcipelago spagnolo delle Baleari, è famosissima per i suoi locali notturni e per il divertimento sfrenato. Qui arrivano giovani da tutto il mondo per trascorrere una vacanza di follia. Ma Ibiza non è solo movida in un paradiso di mare, è un’isola che offre davvero tantissimo, per tutti i gusti. Qui si possono trascorrere giornate di relax in una delle sue meravigliose spiagge che costeggiano il suo litorale, ancora meglio se in qualche caletta nascosta. Si possono fare gite in barca, immersioni nelle acque verdi-azzurre. Gustare l’ottima cucina locale a prezzi molto convenienti. Ammirare le bellezze storico-archittetoniche della città vecchia di Ibiza, il capoluogo che dà il nome all’Isola, e visitare la vicina necropoli punica con il museo dedicato.

L’isola di Ibiza dal 1999 è Patrimonio dell’Umanità Unesco per biodiversità e cultura. Un posto che va assolutamente inserito nell’agenda di viaggio della vita.

A Ibiza, il cui nome in catalano è Eivissa e così la chiamano i suoi abitanti, il primo insediamento risale al 654 a.C. quando sull’isola si stanziarono i Fenici, che costruirono il porto di Ibossim. Durante il dominio fenicio arrivarono anche i greci, poi l’isola passò sotto il controllo dei cartaginesi e infine divenne une provincia dell’Impero Romano. Nel 125 fu conquistata dagli aragonesi. Si tratta dunque di un luogo ricco di storia.

Le quattro principali città dell’isola sono: il capoluogo Ibiza, Sant Antoni de Portmany, la seconda città più importante, sulla costa di nord-ovest, Santa Eulària des Riu, sulla costa orientale, e Sant Joan de Labritja, nella parte nord. L’isola è servita da un aeroporto che si trova a pochi chilometri dalla città, molto ben servito da numerose compagnie aeree low cost, con un via vai continuo di voli in estate.

Le spiagge

Andiamo alla scoperta delle spiagge e delle cale più belle dell’isola.

Talamanca: è la spiaggia cittadina di Ibiza, si trova nell’omonima cala che la protegge dal vento ed è una delle più lunghe. È delle più attrezzate ed è dotata di rampe di accesso per i disabili. Sulla spiaggia di affacciano diversi locali, bar e ristoranti ed è anche il luogo ideale per chi pratica sport. Si può raggiungere anche in barca dal porto di Ibiza.

Ses Figueretes: è la spiaggia subito a sud della città di Ibiza, a ridosso del centro urbano ed è formata da varie insenature che sono unite da pontili rocciosi. Lungo il suo percorso si trova un viale con giardini. E’ dotata di un’ampia offerta di servizi ed è protetta dai venti forti.

Playa d’en Bossa: si trova a sud della città di Ibiza ed è la spiaggia della movida, frequentatissima dai giovani e vicina alle discoteche di tendenza Space e Ushuaia. Sull’arenile si affacciano moltissimi bar e locali, come il famoso Bora Bora beachclub, con musica e feste non stop. Non è una delle spiagge più belle per l’acqua, ma è comunque molto affollata per la presenza dei locali, dei numerosi alberghi, residence e ristoranti e dei negozi che si trovano nella via parallela al mare. La spiaggia è molto lunga, per una parte compresa nel comune di Ibiza e per l’altra in quello di Sant Josep. E’ vicina all’aeroporto.

Ses Salines: andando ancora più a sud, su un promontorio che si estende verso l’isola di Formentera, troviamo la stupenda spiaggia di Ses Salines, il cui nome deriva dalle vicine saline. Ibiza è famosa per la produzione de sale che ha origini antiche. E’ una spiaggia piuttosto lunga ma non molto larga che si estende lungo una baia aperta, circondata da boschi di pini. Le acque qui sono molto basse e trasparentissime, di un turchese cristallino. La sabbia è bianca e fine. Si tratta di un luogo frequentato anche da personaggi famosi e dove di trovano strutture balneari di lusso, con lettini giganti e champagne in spiaggia, per chi può spendere. Ci sono comunque ampi tratti di spiaggia libera aperti a tutti. La zona è facilmente raggiungibile in autobus dal capoluogo. Fa parte di un parco naturale protetto insieme all’isola di Formentera.

Cala d’Hort: spiaggia dalla sabbia bianchissima e dalle acque trasparenti in tutte le gradazioni dell’azzurro, Cala d’Hort è abbracciata da ripide scogliere che ne fanno un luogo raccolto. Il mare offre un paesaggio da sogno con la veduta sugli imponenti isolotti di es Vedrá ed es Vedranell che ricordano gli scenari dei mari del Sud-est asiatico. Imperdibile la vista del tramonto da questa spiaggia.

Cala Conta (o Cala Comte): è una delle spiagge più belle in assoluto di Ibiza. E’ situata nella parte occidentale dell’isola vicino alla città di Sant Antoni. Qui si trovano diverse calette con sabbia e punti rocciosi. Il colore dell’acqua va dal turchese più limpido al blu indaco. In un punto più alto della roccia, si affaccia sul mare un locale caratteristico, il Sunset Ashram, con una vista mozzafiato e dove si può mangiare e bere a tutte le ore. Davanti alla spiaggia si trovano gli isolotti di s’Espartar, des Bosc e sa Conillera.

Cala Bassa: sempre nella parte ovest dell’isola, andando verso Sant Antoni, in una baia protetta si trova Cala Bassa, quasi una piscina naturale. Anche questa è una spiaggia molto bella, con sabbia fine, acque trasparenti e la macchia mediterranea che la circonda, con pini e tamarindi. Nei boschi di pini ci si può rifugiare per un po’ di frescura e riparo dal sole. In lontananza, verso est, si può ammirare il panorama della città di Sant Antoni, da dove partono le escursioni in barca che conducono a questa spiaggia.

Cala de Sant Vicent: a ovest dell’isola è situata questa spiaggia molto bella e attrezzata, in una cala protetta. La zona è ben servita da alberghi, ristoranti e negozi che si affacciano direttamente sull’arenile. La spiaggia è bianca e le acque limpide hanno tutti i colori dell’azzurro. Dai promontori che la circondano si può ammirare un panorama spettacolare. Meritevole di visita è poi il Santuario Punico di sa Cova des Culleram.

Le spiagge di Ibiza sono davvero tante e molto belle, vi abbiamo segnalato quelle più vicine al capoluogo e le più belle. Infine ve ne ricordiamo un’altra più piccola, già da noi segnalata: Es Portitxol che per la forma a cuore dell’insenatura è stata chiamata la spiaggia più romantica di Ibiza. Qui l’arenile è molto piccolo, formato da rocce e ghiaia, e le acque sono limpidissime color verde smeraldo. Si trova nella parte nord-occidentale dell’isola vicino a Sant Miquel e si raggiunge attraverso un sentiero.

Divertimento

Patria del divertimento sfrenato e di discoteche famose in tutto il mondo, con maratone di musica per moltissime ore  con i più bravi dj del mondo, vi segnaliamo le discoteche principali di Ibiza: Amnesia, il Privilege, il Pacha, lo Space e l’Ushuaia, quest’ultima è una discoteca diversa delle altre, all’aperto con una grande piscina in cui tenere i piedi a mollo, aperta dalle 17 a mezzanotte, per un pubblico più adulto, è famosa per i suoi dj set e per gli spettacoli.

Da non perdere poi è lo spettacolo del tramonto sul mare al Cafè del Mar di Sant Antoni de Portmany, bar con terrazza panoramica, famoso per i suoi dj set di musica lounge, con una compilation che esce ogni anno. Se non volete sedervi ai costosi tavoli del bar, potete sistemarvi sotto alla terrazza sulla striscia di sassi e scogli che si affaccia sul mare.

Come arrivare e muoversi

L’Aeroporto di Ibiza si trova a 7 km dal capoluogo ed è servito dalle principali compagnie low cost. Via mare si può arrivare con i traghetti da Barcellona e Valencia. La maggior parte delle località dell’isola si raggiunge facilmente in autobus. Il capoluogo e Sant Antoni sono collegate anche dai taxi. Per muoversi in città e nelle vicinanze vengono usati moltissimo gli scooter a noleggio.

Per informazioni turistiche si può consultare il sito web ufficiale del turismo di Ibiza, anche in italiano, a questa pagina.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: