ViaggiNews

Ecco la formula per rendere la vostra vacanza perfetta: avete bisogno di…

mercoledì, 24 giugno 2015

mangiare in spiaggia picnic al mare

I ricercatori hanno scentificamente rivelato il codice che trasforma i momenti magici di una vacanza in ricordi di una vita intera! La formula è così sviluppata: 22% compagnia + 17% tempo + 15% location + 11% attività + 10% unicità + 9% suoni + 6% meteo + 5% associazioni visive + 5% odori e gusti. Una ricerca di laboratorio ha scoperto che questa formula garantisce che i ricordi di una vacanza resteranno più a lungo nella memoria…durando più dell’abbronzatura sulla pelle!

Science of the Moment’, questo il nome dello studio, il primo nel suo genere, è stato commissionato da lastminute.com per determinare quali sono gli elementi necessari per rendere memorabile ogni momento di una vacanza. Lo studio è stato condotto insieme al neuro-psicologo Dr. David Lewis e a Mindlab International, usando una combinazione di dati estrapolati da una ricerca di laboratorio e i risultati di un sondaggio online che ha coinvolto 6.000 cittadini europei.

La ricerca ha rivelato che gli uomini e le donne hanno memoria diversa dei propri ricordi. Sorprendentemente, gli uomini ricordano in maniera molto più emotiva ripensando ai dettagli più immediati e sensuali quali suoni e associazioni visive, notando ad esempio il canto degli uccelli e la musica di sottofondo come piccoli ma importantissimi dettagli per conservare più a lungo un ricordo. Le donne, invece, pongono molta più enfasi sui caratteri più definiti e concreti di un dato momento, come ad esempio il luogo e l’attività che svolgevano in quell’istante. Quindi per l’universo femminile è più una questione di ricordare il ballare il tango in un vicolo di una città mentre per la sfera maschile il ricordare l’odore salato e profondo delle onde dell’oceano che si infrangono sulla costa.

E se i ricordi diventassero un film? La pellicola delle memorie da vacanza degli italiani sarebbero lunghe quanto un colossal da oltre 9 miliardi di minuti

I risultati della ricerca hanno dimostrato che per la maggioranza di noi, assaporare l’aria calda che ti investe scendendo dall’aereo in una destinazione esotica o una vacanza con la persona amata sono esperienze emotive molto più forti rispetto all’immaginare di aver vinto la lotteria o ricevere una promozione di lavoro.

Infatti, oltre la metà delle memorie di una vita degli italiani (51%) è associata ad esperienze di viaggio, la media più alta rispetto a tutti gli altri paesi europei coinvolti, mostrando quanto siano preziosi questi momenti di vacanza anche a lunga distanza dal viaggio stesso. E se i migliori momenti di un’intera vita degli italiani fossero trasformati in un film, incluse le memorie del primo bacio, gli eventi familiari, i nuovi lavori e le nuove case, in media durerebbe ben 228 minuti (quanto ‘Il Signore degli Anelli’!).

Se invece quel film fosse composto solo dalle memorie derivate da esperienze di viaggio durerebbe ben 189 minuti (tre minuti più lungo di ‘Avatar’!). Oltre 9 miliardi di minuti* per un film complessivo sui ricordi legati alle vacanze dell’intera popolazione italiana…che si impiegherebbe 20 000 anni a vedere.

Ma quali sono i ricordi migliori di una vacanza per gli italiani?

  • Scoprire luoghi nascosti (35%)
  • ammirare un tramonto mozzafiato (32%)
  • Condividere un momento di sorpresa e spontaneità con la persona amata (31%)
  • Esplorare posti nuovi (22%)
  • Fare nuove amicizie (18%)
  • Ciò che rende veramente felici e rigenerati il 49% degli italiani alla fine di una vacanza è, infatti, la combinazione di relax ed esplorazione.

E se un momento qualsiasi potesse diventare realtà domani come per magia (e senza dover pagare)? La top list dei desideri italiana vede al primo posto il poter rivivere un’esperienza di viaggio memorabile (37%) seguito dal partire alla volta di una destinazione sconosciuta (29%): entrambe le opzioni sono così ambite da superare persino la possibilità di avere un super potere (24%), ricevere una nuova macchina super accessoriata (13%) e… il sesso (10%).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: