ViaggiNews

L’inverno brasiliano o adrenalina pura alla ricerca dei giaguari? Le vacanze Nikon

martedì, 23 giugno 2015

Nikon School Travel_Pantanal_(c)Carlo Pinasco

Nikon School Travel_Pantanal_(c)Carlo Pinasco

Il mondo Nikon offre, ancora una volta, una serie di possibilità pazzesche per chi ama viaggiare e ha la passione della fotografia. Agosto del resto è tempo di vacanze. Per chi ancora non ha scelto la propria meta e ha voglia di esplorare posti esotici e indimenticabili senza rinunciare alla passione per la fotografia, tornano i Nikon School Travel ideati da Nital previsti per il mese di agosto.

Viaggi unici durante i quali non mancheranno occasioni per conoscere storie e culture differenti, per scoprire tradizioni e paesaggi mozzafiato e per effettuare scatti irripetibili con assistenza fotografica in loco. In ogni Travel proposto è infatti presente come accompagnatore un fotografo professionista del Nikon Professional Services che saprà consigliare il miglior modo per utilizzare la propria attrezzatura.

  • Deus è Brasileiro!“, dal 21 al 29 agosto. Rio de Janeiro possiede ricchezze naturali e culturali uniche, una posizione geografica spettacolare con un fronte mare azzurro intenso e alture ricoperte da vegetazione lussureggiante. Rio pulsa di energia carioca tutta da fotografare! Agosto inoltre è un mese particolarmente favorevole per fotografare Rio de Janeiro: l’inverno brasiliano ha infatti temperature che oscillano dai 20 ai 25°, con clima non troppo umido. A cura di Franco Cappellari.
  • Pantanal alla ricerca del giaguaro“, dal 26 agosto al 4 o 7 settembre. Il Pantanal, inserito nell’elenco delle riserve della biosfera e in quello dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO è la più grande zona umida del mondo. Qui la maggior concentrazione mondiale di giaguari vive insieme a milioni di caimani, centinaia di specie diverse di uccelli, capibara, formichieri giganti, anaconde, tapiri, scimmie. In questo periodo è più facile trovare i giaguari abbeverarsi sulle rive dei fiumi. A cura di Fabio Blanco e Carlo Pinasco.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: