ViaggiNews

Estate 2015. La nuova tendenza per le vacanze: il barefooting

venerdì, 12 giugno 2015

Woman standing on a lavender field

Thinkstock

Le nuove scarpe da running, quelle più tecniche e sofisticate, promettono una vestibilità barefoot. Che nient’altro significa se non “a piedi nudi”. Ecco che il meno diventa più, cioè il massimo è non sentire la scarpa: e cosa c’è di meglio che non sentirla proprio per niente perché la si toglie?

La filosofia dei barefooters parte dalla riscoperta del terreno sotto di sé, puro, semplice, senza suole a fare da barriera. Sudi recenti dell’Università della California Irvine mettono in evidenza come il barefooting abbia influenza positiva sulla circolazione e contribuisca a migliorare la qualità del sonno, un gesto semplice – e piacevolissimo – che porta tanti benefici. Naturalmente non ovunque è possibile camminare scalzi, ecco alcuni luoghi dove invece si può fare in tutta sicurezza, divertendosi!
  • Ad Aqualandia, Parco a tema acquatico che si trova a Lido di Jesolo (VE) la piscina di Shark Bay, dotata di suggestive onde, è interamente realizzata con sabbia proveniente dai Caraibi. Questa rena soffice e bianchissima ricopre tanto l’esterno quanto l’interno della piscina: qui è un obbligo camminare a piedi nudi, assaporando il calore del sole che i granelli di sabbia raccolgono, e restituendone l’energia a tutto il corpo.
  • Senso di totale libertà a Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana (GR), qui le passeggiate all’interno della tenuta, a coltivazione biologica, sono molto rilassanti. Tra i luoghi da dover assolutamente apprezzare senza alcuna suola a interrompere il flusso di energia c’è il Labirinto. Si tratta di un piccolo omaggio a Madre natura e all’Uomo, un luogo sacro e intimo dedicato alla contemplazione, la riflessione e la crescita personale dove si può camminare, ballare, pregare, cantare o semplicemente rallentare e ascoltare la quiete del silenzio.
  • L’Hotel Bergschlössl di Luson (BZ) si trova in un’area protetta, a oltre mille metri di altitudine. Uscendo dalla porta scalzi ci si avvicina ad un mondo fatto di natura e semplicità, riscoprendo i ritmi delle stagioni, e camminare a piedi nudi sulla fresca erba bagnata di rugiada del mattino è il primo passo verso il benessere.
  • Il parco privato digradante verso il mare dove si trova La Francesca Resort di Bonassola (SP) consente di muoversi in perfetta sicurezza, e senza scarpe, tra le villette aggrappate al pendio, il baretto e l’area giochi situati a mezza costa e il ristorante che si trova al termine di una dolce discesa tra i pini mediterranei. La piccola spiaggia privata, pulitissima e riservata, consente di appoggiare le piante dei piedi sui fini sassolini della riviera ligure, per un massaggio del tutto naturale!!

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: