ViaggiNews

Muore mentre è in vacanza. Il marito accusa l’agenzia di viaggio/ Ecco cosa è successo

venerdì, 29 maggio 2015

A woman lights candles during a ceremony in honour of protesters recently killed in clashes between pro-EU protesters and riot police, in Kiev, on January 24, 2014. Ukrainian protesters today expanded their protest camp in Kiev closer to the administration of President Viktor Yanukovych, after crisis talks to end Ukraine's worst crisis since its 1991 independence ended in deadlock. After five days of clashes that activists say left five dead, Ukraine's three main opposition leaders held several hours of talks with Yanukovych late on January 23 but the minor concessions they announced were greeted with derision by protesters. AFP PHOTO / VASILY MAXIMOV        (Photo credit should read VASILY MAXIMOV/AFP/Getty Images)

Getty Images

Un tragico incidente. Così si potrebbe definire, ma davanti alla morte di una persona che si ama difficilmente ci si rassegna. Così, Ian ha deciso di portare in tribunale un agente di viaggio.

LA STORIA

Amanda Thompson, come riporta il Mirror, aveva 50 anni e viveva nell’area da Rochdale in Gran Bretagna. Con il marito è andata in vacanza nel 2012 a Rodi e, per organizzare il viaggio, si erano affidati a un’agenzia di viaggi cui avevano anche lasciato il compito di fare particolare attenzione alle allergie alimentari della moglie.
La donna, mamma di due bambini di 50 anni, aveva mangiato un sorbetto in vacanza che, tragicamente, era alla fragola frutto cui lei era allergica. Dopo averlo inconsapevolmente ingerito la donna si è recata nella sua camera d’albergo perchè non si sentiva bene e, dopo poco, è deceduta. Il coroner ha stabilito che si trattava di una morte accidentale ma il marito ha accusato duramente l’agente di viaggio e l’agenzia per non essere stati accorti in merito alle richieste sulle allergie.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: