ViaggiNews

Fiumicino, Formigoni insulta Alitalia – VIDEO

mercoledì, 20 maggio 2015

formigoni

 

 

Perdere l’aereo. A chi di noi non è capitato? E tutti noi in quel momento con il biglietto in mano e gli occhi imploranti abbiamo provato a dire la nostra al personale di terra, a convincere lo steward di imbarcarci, e poi all’ennesimo rifiuto, girandoci di spalle, trascinando il nostro trolley, abbiamo detto la nostra personalissima sequela di insulti. Qualcuno magari un insulto lo ha detto anche all’inflessibile steward. Ma difficilmente qualcuno avrà reagito come l‘onorevole Formigoni che ieri sera all’aeroporto di Fiumicino ha inveito pesantemente con una serie di parolacce ed offese contro il personale Alitalia addetto al gate. E come chiusa ha buttato a terra un telefono che era sul banco del gate. Un comportamento che solitamente
Le compagnie aeree spesso e volentieri ci fanno infuriare e ne abbiamo tutte le ragioni. Voli in ritardo di ore o cancellati all’ultimo momento, sovrapprezzi sul bagaglio a mano e bagaglio che arriva – quando arriva – non integro, informazioni sbagliate, ma, solitamente, quando si perde un aereo la colpa è la nostra che non siamo arrivati in tempo all’aeroporto. Ed è quello che Alitalia dice a riguardo del comportamento dell’ex governatore della Lombardia che ha commentato la vicenda prima su twitter poi ai giornali, dopo che qualcuno lo ha ripreso e messo online il video della sua feroce arrabbiatura al gate.

Formigoni ha dichiarato: “La compagnia italo-araba ha dato ieri sera sfoggio di inefficienza, incompetenza e incapacità. Ero arrivato in anticipo al varco di imbarco indicato che è poi stato cambiato quattro volte e alla fine, dopo avere percorso chilometri di corridoi in aeroporto, insieme con altri tre passeggeri, sono stato costretto a restare a Roma un’altra notte. I dipendenti, ma non è colpa loro, non hanno voluto sentire ragioni e io, con gli altri, siamo stati costretti a tornare a Roma, prendere un albergo e ripartire stamani. Ciliegina sulla torta: il volo delle 8 di stamane è partito alle 9…”.

Secca la risposta di Alitalia che spiega che non è stato un disguido nell’indicazione del gate a far perdere il volo, ma il fatto che il senatore non sia arrivato nei tempi previsti al gate d’imbarco “come sono tenuti a fare tutti i passeggeri, senza indicazioni”.  Intanto Formigoni twitta: “Sono tanti gli italiani che hanno subito soprusi da @Alitalia, e mi stanno scrivendo per complimentarsi con la mia denuncia! Grazie
a tutti”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: