ViaggiNews

Stop al traffico aereo a Fiumicino: guasto a un radar, disagi e ritardi

venerdì, 15 maggio 2015

Travellers wait outside Rome's Fiumicino international airport where a fire broke out overnight at Terminal 3, on May 7, 2015. Several airport employees were treated for smoke inhalation but there were no serious injuries as a result of a blaze which took hold overnight in terminal three of the Italian capital's main airport. The Rome airports authority ADR said the cause was "probably a short circuit." Police do not suspect any foul play. AFP PHOTO / TIZIANA FABI        (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Getty Images

La notizia è di pochi istanti fa: il traffico aereo su Fiumicino è stato bloccato per via di un guasto al radar. “Al Centro di controllo Enav di Roma Ciampino, per cause tecniche, intorno alle 13.30, c’è stato per dieci minuti un rallentamento nella presentazione dei dati radar. I sistemi di riserva previsti sono immediatamente entrati in funzione. Alcuni voli in arrivo a Fiumicino e Ciampino sono stati fatti atterrare su altri scali” comunica Enav e, come riporta Repubblica.it: “Il traffico in partenza, in entrambi gli scali, è stato rallentato. Il sistema è ora pienamente tornato operativo e il traffico aereo sta progressivamente rientrando nella normalità”.

Disagi non solo all’aeroporto di Fiumicino, ma anche a quelli del centro-sud. Intanto tutti i voli sono stati deviati su rotte alternative.

Non è un momento di fortuna per questo scalo che, solo una settimana fa era stato al centro di un grave incendio che si era sviluppato al terminal 3, voli internazionali.

Tutto il personale e i pochi presenti erano stati evacuati, sul posto sono intervenuti i Vigili Del Fuoco che, dopo diverse ore di intervento, sono riusciti a bloccare le fiamme che erano divampate dal bar “Gustavo” proprio al terminal 3 poco dopo la mezzanotte e hanno raggiunto l’area di transito dopo il controllo passaporti. Tutto il terminal è stato immediatamente invaso dal fumo facendo scattare gli allarmi.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: