ViaggiNews

Ecco i Paesi dove NON andare in vacanza

lunedì, 11 maggio 2015

tunisia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ci sono tantissimi luoghi al mondo dove andare in vacanza, ma ce ne sono altri che per i motivi più diversi è meglio, in questo momento, non andare. Il sito del Ministero degli Esteri, viaggiaresicuri.it, fornisce puntualmente degli avvisi sui Paesi, offrendo un quadro dettagliato della situazione ed invitando a prendere eventuali misure precauzionali o dichiarando esplicitamente di non recarsi in quel luogo.

Ecco dove non andare in vacanza per l”estate 2015  secondo la Farnesina. Paesi che è meglio evitare e alcuni in cui è opportuno assumere comportamenti di maggiore attenzione e sicurezza.

  • TUNISIA. Dopo il gravissimo attentato del 18 marzo scorso al Museo del Bardo si è ulteriormente alzato il livello di allerta per il terrorismo, in particolare nelle zone turistiche. Motivo per il quale è indispensabile se ci si reca nel Paese evitare zone di assembramenti. Inoltre sono vivamente sconsigliati viaggi nelle zone interne e di confine con Libia e Algeria.
  • NEPAL. Dopo il tremendo sisma dello scorso 25 aprile il Ministero degli Esteri invita espressamente i nostri connazionali a non recarsi in Nepal.
  • LIBIA. Anche per la Libia, dove tra l’altro la nostra Ambasciata a fini di sicurezza a dismesso temporaneamente la sua attività, la Farnesina invita esplicitamente a non recarsi nel Paese ed invita coloro i quali ancora vi sono di rientrare quanto prima in Patria.
  • TURCHIA. Dopo una serie di attacchi armati contro obiettivi istituzionali ad Istanbul, Ankara ed in altre zone del Paese, si invitano i nostri connazionali che siano intenzionati a recarsi in Turchia a prestare massima attenzione ed ad evitare zone affollate e di assembramenti
  • ETIOPIA. Il prossimo 24 maggio si terranno le elezioni politiche i cui risultati verranno resi noti il 22 giugno. La precarietà politica potrebbe dar sfogo ad episodi di violenza, motivo per il quale il Ministero sconsiglia in questo periodo, fin quando la tornata elettorale sarà conclusa, di recarsi in Etiopia.
  • ISRAELE. Permane un alto livello di attenzione per il timore di attentati terroristici nelle principali città del Paese. Ai connazionali che si dovessero recare nel Paese, il Ministero suggerisce di attenersi scrupolosamente alle misure cautelative indicate dallo “Home Front Command” israeliano al sito Internet www.oref.org.il.
    E’ importante conoscere la posizione di rifugi anti-missili e zone protette (liste di rifugi pubblici sono pubblicate nel sito web dell’Ambasciatawww.ambtelaviv.esteri.it).  In ogni caso comunicare il proprio viaggio a Dove siamo nel mondo. Da evitare viaggi verso il confine verso Siria e Libano
  • MALDIVE. L’instabilità politica dell’arcipelago dell’Oceano Indiano spinge la Farnesina a consigliare ai viaggiatori che si recano nel Paese di evitare le zone di assembramenti nella Capitale e nei centri abitati e di prestare massima attenzione in quanto sono possibili episodi di violenza e di rivolte.
  • MESSICO. La Farnesina invita i nostri connazionali a non recarsi nello stato di Jalisco a causa di gravi episodi di violenza fra bande di narcotrafficanti. Si segnala che si sono registrati casi di assalti ai pullman, in particolare di notte, sia su trasporti pubblici sia turistici in alcuni altri Stati del Messico (Chiapas, Jalisco, México e Veracruz).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: