ViaggiNews

Abitare a New York: l’appartamento più triste del mondo si trova qui

giovedì, 16 aprile 2015

abitare a new york

blog.casa.it

Abitare a New York per molti rappresenta un sogno che deriva da anni di film e serie tv americane in cui abbiamo visto tantissimi stupendi appartamenti nel cuore di Manhattan. Nessuno però nei propri sogni ha mai immaginato di abitare nella Grande mela, ma di vivere in un appartamento brutto, piccolo e triste. Eppure anche lì esistono posti così e c’è chi pur di dire che vive a New York accetta di abitarci.

Abitare a New York: indovinate il costo! 

L’appartamento di cui stiamo parlando si è guadagnato il non invidiabile titolo di “casa più triste della città”. E’ un piccolo bilocale (ma a vederlo forse sarebbe meglio classificarlo come monolocale) messo in vendita sul portale Curbed New York (ripreso da Casa.it) che costa 1,795 dollari al mese. Decisamente troppo se si pensa che la casa è così composta: zona giorno con cucina, una stanza minuscola (dove ci sta a malapena un letto singolo) e un bagnetto dotato solo di wc e lavandino. Soprattutto sono due i dettagli più sconvolgenti: in cucina al posto del frigorifero c’è la doccia perché non c’era spazio per metterla in bagno, mentre il frigo è stato spostato all’interno di un armadio. Poi a completare il quadro ci sono sbarre alle finestre che impediscono al sole di entrare e che di fatto rendono l’ambiente, già piccolo e angusto, anche molto buio.

La casa, così come il suo prezzo, è davvero improponibile perché oltre a essere piccola (e questo di per sé potrebbe non essere un problema insormontabile) è progettata malissimo, scomoda e veramente poco vivibile. Lo stesso sito internet che la propone in affitto l’ha definita come la casa più triste di New York (dove il lusso convive con queste brutture) , non un gran bel biglietto da visita e forse non il modo migliore per proporla a potenziali clienti. Certo che definirla in altro modo sarebbe stato davvero difficile (niente a che vedere con l’appartamento più elegante del mondo).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: