ViaggiNews

Fuga di primavera in Liguria: i lidi da sogno per un weekend indimenticabile

giovedì, 9 aprile 2015

 

Thinkstock

Thinkstock

La Liguria è una meta perfetta da godere sia in estate che in primavera. Anzi, in questo momento, senza l’affollamento classico dei turisti è ancora più bella. Se volete quindi godervi le bellezze di questa regione dovete solo scegliere tra queste spiagge.

  • Monterosso: è una delle Cinque Terre e, si sa, la bellezza di questi luoghi e conosciuta in tutto il mondo. Qui potete rilassarvi nella spiaggia bianchissima del lungomare di Fegina, ma dovete essere pronti a un po’ di caos dovuto ai turisti. Se invece vi volete godere un po’ di pace potete andare nelle spiagge del Gigante o di Tragagià.
  • Portofino – Spiaggia di Paraggi: rimanendo nelle vicinanze delle Cinque Terre merita una menzione a parte la Spiaggia di Paraggi, vicino a Portofino: piccola, racchiusa dalle colline verdeggianti alle spalle, è una vera e propria “chicca” per chi ama il mare, ma anche la natura e la storia. Qui, infatti, si può anche ammirare un relitto di un’antica nave affondata in queste acque nel 1917. L’acqua della baia è verde turchese, piano piano sfuma nel turchino ed è una delle mete preferite per i sub. I suoi fondali racchiudono infatti delle sorprese preziose come il corallo rosso e numerose varietà di pesci che nuotano indisturbati nei pressi del relitto.
  • Boccadasse – Genova: Se i genovesi vi dicono che a Genova non si può andare al mare è perchè si vogliono tenere per sé una delle spiagge più belle e particolari di tutte. Questo borgo marinaro mantiene intatte le sensazioni di un tempo andato, il tempo sembra essersi fermato con case color pastello e pescatori che si aggirano con le loro reti sull’arenile.
  • Lerici: ci spostiamo nell’estremo levante, quasi al confine con la Toscana per trovare questa spiaggia nella Baia di Lerici composta da tante calette nascoste dalle scogliere, come la Baia Blu, e direttamente affacciate sul mare limpido, ma scuro tipico di questa zona.
  • Sestri Levante: la Baia del Silenzio vi aspetta con il suo caratteristico tratto di costa. Una lingua di terra abbracciata dal mare e avvolta da un’atmosfera veramente magica. Potete rilassarvi sulla spiaggia dorata e godere del mare cristallino. In questa zona le spiagge sono libere, ma basta spostarsi sull’altro lato per trovare tantissime spiagge attrezzate per ogni gusto!
  • Cervo: ciò che stupisce ogni visitatore, oltre al fondale sabbioso che si estende per molti metri, è ciò che sta alle spalle di questo golfo. La Chiesa di San Giovanni Battista – meglio conosciuta come la Chiesa dei Corallini –  domina su questa baia: arroccata in cima al paese è raggiungibile solo a piedi ed è un punto panoramico mozzafiato. La spiaggia di Cervo e di Diano Marina – a poca distanza  – è caratterizzata da una sabbia mista ghiaia chiarissima e da servizi balneari ottimi, ma non  invadenti: chi cerca la quiete e il silenzio può farlo rifugiandosi sugli scogli che si trovano lungo tutta costa
  • Alassio e Laigueglia: la lingua di sabbia che unisce Alassio con Laigueglia è assolutamente particolare e unica nel suo genere. Soprattutto nella zona di Laigueglia se ci si sdraia lungo la spiaggia  ci si sorprenderà dell’ “intesa” fra mare e città: piazzette, carruggi, e piccole vie da scoprire fanno da sfondo alla spiaggia. Stessa cosa per quanto riguarda Alassio: qui, il cosiddetto “budello” – l’intricato viale principale della città – accoglie le spiagge, libere e attrezzate, come in un abbraccio. Sabbia finissima, in alcune zone creata proprio da conchiglie frantumate, e mare pulito vanno a formare questo arenile di circa 4 km che è adatto a tutti, anche per i bambini, che possono giocare liberamente per via del fondale pulito e basso.
  • Noli – Baia dei Saraceni: tra Punta Crena e Capo Noli questa spiaggia è composta da piccolissimi sassolini e un mare cristallino impareggiabile. Il fondale basso e sabbioso accompagna tutto il litorale, lungo solo circa 350 metri, me degno di nota e attenzione tra le spiagge del Ponente Ligure. Racchiusa da un piccolo promontorio che protegge i turisti in spiaggia dall’insistente vento di Libeccio che spazza la zona, questa spiaggia è raggiungibile solo tramite un piccolo sentiero che, dall’Aurelia – la strada principale –  arriva fino al mare con una scalinata. Il profilo curvo di questa baia permette di raggiungere, salendo lungo le colline dietro alla spiaggia, l’antica chiesa di San Lorenzo, punto panoramico mozzafiato su tutta la baia.
  • Bergeggi: una spiaggia giovane, frequentata da molti surfisti – come a Varigotti – con stabilimenti balneari attrezzatissimi anche per gli aperitivi sul mare e le serate dedicate alla movida e alla musica. Questa è la caratteristica di Bergeggi: non stanca mai. Oltre all’eccellenza nell’intrattenimento per i giovani questa spiaggia è caratteristica per chi ama la natura, le escursioni in barca e la quiete della solitudine: sembra un controsenso, ma di fronte alla spiaggia vi è l’isolotto di Bergeggi, verdeggiante e misterioso. La superficie dell’isolotto è caratterizzata infatti da numerose grotte, pertugi e cavità come la Grotta Marina di Bergeggi, facilmente raggiungibile in barca.
  • Varigotti: con i suoi 1800 metri, la spiaggia di Varigotti si aggiudica sicuramente un posto nella top ten delle spiagge più belle della Liguria. Come un lungo nastro si srotola lungo tutta la città unendo la zona abitata al mare. Si può scegliere se rilassarsi sulla sabbia fine – a occidente –  oppure su sassolini piccolissimi nei pressi del molo principale della zona – nella parte orientale – . Il fondale è abbastanza ripido e scende rapidamente subito dopo aver superato una zona compatta chiamata “ciapa”; l’acqua è limpida e, soprattutto al tramonto, il contrasto tra l’azzurro del mare, il rosso del sole e i colori caldi delle case di Varigotti, creano uno spettacolo è emozionante.
  • Balzi Rossi – Ventimiglia. Storia e spiagge da sogno si uniscono in questa località. Se da un lato avete alle spalle delle pareti rocciose piene di storia e di avvenimenti legati alla preistoria come i Balzi Rossi, dall’altro il mare blu cobalto che vi si parerà davanti come un quadro. Queste spiagge, a pochi chilometri dalla Costa Azzurra francese sono uniche al mondo proprio per ciò che le circonda!

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: