ViaggiNews

Tutti nudi per andare al museo: succede a Canberra

mercoledì, 8 aprile 2015

Tutti nudi per andare al museo: succede a Canberra


 

Alle provocazioni artistiche, si sa, non c’è praticamente limite e deve saperlo bene anche James Turell, che in occasione della sua retrospettiva presso la National Gallery dell’Australia, precisamente a Canberra, ha voluto che i visitatori comparissero nudi davanti alle tele di luce.

Lo scopo dell’artista americano è quello di rimuovere qualsiasi barriera tra artista e pubblico e, in effetti, in alcuni passaggi della mostra, le persone, presentano differenti tonalità di colore sulla pelle grazie ai giochi di luce dislocati lungo il percorso.

Si tratta quindi di un’esperienza unica in cui lo spettatore diventa davvero protagonista delle opere che sta guardando. Chi ha sperimentato la mostra vestito e nudo ritiene che quest’ultima condizione aggiunga molto alla fruizione: “è come se anche noi fossimo diventati parte di queste oggetti artistici“, ha raccontato un testimone.

E se il primo tour per spezzare il ghiaccio è stato accolto con una certa timidezza, così non è stato per il secondo che ha visto un aumento delle adesioni ed infatti il tour “adults only” ha avuto il tutto esaurito.

Qualcuno ha addirittura raccontato che partecipare a questo evento ha “cambiato radicalmente la sua percezione dell’arte”.

L’esposizione in questione è caratterizzata da diverse installazioni che vertono sulla diversa percezione della luce in modo da coinvolgere i presenti.

E lo scopo sembra essere stato pienamente centrato.

Fonte foto: web

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: