ViaggiNews

Disastro GermanWings, spunta l’ipotesi di suicidio o attentato. Uno dei piloti rimasto chiuso fuori dalla cabina

giovedì, 26 marzo 2015

aereo caduto germanwings

Sul tragico incidente aereo dell’Airbus GermanWings spunta una nuova pista, uno dei piloti, così come si sente dalle registrazioni effettuate dalla scatola nera, sarebbe rimasto chiuso fuori dalla cabina di pilotaggio. A questo punto le indagini assumono un’altra piega, infatti si apre l’ipotesi di suicidio o di attentato.

Airbus GermanWings, pilota rimasto chiuso fuori dalla cabina

A pilotare l’Airbus nel momento dello schianto ci sarebbe stato solo un pilota, così si evince dalle registrazione presenti sulla scatola nera nelle quali si sente il pilota rimasto all’esterno bussare e, non ricevendo alcuna risposta dall’interno, tentare, addirittura di sfondare la porta. Secondo voci non ancora confermate l’uomo rimasto chiuso all’interno, per motivi ancora poco chiari, è il copilota.

A dare questa notizia è stato, stamani, il New York Times che cita anche una fonte coinvolta nelle stesse indagini. Secondo questa fonte la conversazione tra i due piloti è tranquilla poi, a un certo punto, uno dei due lascia la cabina e quando cerca di rientrarvi non ci riesce. Bussa e a bassa voce chiede al collega di aprire la porta. Non ricevendo alcuna risposta tenta di sfondare la porta, non riuscendoci. Nella registrazione si sentirebbero i rumori di questa concitata operazione di sfondamento risultata, poi, vana.

Intanto stamattina, molto presto, sono riprese le difficili operazioni di recupero dei corpi poiché l’aereo si è schiantato in una zona raggiungibile solo a piedi o con gli elicotteri. Il segretario di Stato spagnolo, Francisco Martinez, ha dichiarato: «Sono state identificate finora 49 vittime spagnole delle quali abbiamo i nomi, i documenti di identità e persone di contatto».

Uno dei soccorritori della gendarmeria, riguardo alle difficili operazioni di ricerca e recupero dei corpi, ha detto: «La zona è impervia e le operazioni sono complesse. Stiamo portando in quota tutto il materiale necessario per effettuare le varie attività e per completarne il trasferimento saranno necessari ancora parecchi voli».

Tags:

Altri Articoli Interessanti: