ViaggiNews

Lavorare nel mondo dei viaggi. Ecco le offerte di CartOrange

mercoledì, 25 marzo 2015

Thinkstock

Thinkstock

Lavorare nel mondo dei viaggi come consulente. Ecco la nuova professione per la quale si cercano candidati. Proporre al cliente itinerari su misura, offrendogli un servizio sartoriale, incontrandolo a casa sua e dedicandogli tutto il tempo necessario a costruire un viaggio perfetto per le sue esigenze. È questo, in sintesi, il lavoro del consulente di viaggio, una nuova figura del turismo, la quale si appoggia ad un’agenzia – garanzia di serietà e solidità – ma si distingue per una maggiore flessibilità, dinamismo ed un orientamento al cliente, un consulente formato per proporre un servizio di alto profilo. CartOrange è l’agenzia di viaggi che ha portato in Italia questa professione e in 15 anni, nonostante la crisi del turismo, è diventata la più grande realtà del settore, l’unica ad avvalersi solo ed esclusivamente di Consulenti per Viaggiare (ne conta oltre 400). E per il 2015 cerca nuove figure da introdurre in azienda: 150 in tutta Italia, di cui 10 in Toscana.

 

Il consulente di viaggio è una nuova opportunità professionale che permette la piena realizzazione anche per chi proviene da percorsi lavorativi diversi, come dimostra la storia di Marco Ferrini, 32 anni, di Firenze. Marco studia Storia dei beni archeologici all’Università di Firenze, poi inizia a lavorare per una società che si occupa della distribuzione di libri, leader all’ingrosso. Racconta Ferrini: «Ho lavorato come buyer nel settore dell’editoria per 7 anni: avevo raggiunto una buona posizione, ma il lavoro era piuttosto monotono e così ho deciso di rinunciare a un contratto a tempo indeterminato per fare qualcosa che davvero mi piacesse». Dopo un paio di mesi a casa, Marco incontra CartOrange, che cerca Consulenti per Viaggiare: «Da sempre, appena ho tempo e soldi mi mettevo in viaggio –dice–. Fin da quando ero ragazzo amavo organizzare viaggi per gli amici come hobby e con CartOrange sono riuscito a trasformare questa passione in lavoro. Non avendo nessuna preparazione specialistica temevo di non riuscire, invece l’azienda mi ha aiutato da subito con la formazione. All’inizio sono stato affiancato da un Travel Assistant che mi ha supportato e aiutato a livello operativo. La formazione è continua e permette di migliorarsi e aggiornarsi costantemente».

Dagli studi umanistici al consulente di viaggio, oggi Ferrini è diventato uno dei consulenti di maggior successo: «CartOrange è utile per organizzare tutti i tipi di vacanze, dal viaggio di nozze al week end fuori porta –spiega–. Ed è ottimo anche per chi si organizza la vacanze da solo su internet: anche io prima lo facevo, ma ora ho capito la differenza tra chi lo fa di mestiere e chi si improvvisa. Oggi propongo esperienze di viaggio che da soli sarebbe impossibile organizzare sul web o che magari si trovano solo sul posto affidandosi però a guide locali senza alcuna garanzia. Più che vendere viaggi, vendo esperienze: la personalizzazione è massima e, una volta iniziato a lavorare, è tutto più semplice, chi ci prova torna. Inoltre ci sono possibilità di crescita e il lavoro è diverso tutti i giorni: proprio quello che sognavo».

Le candidature per diventare Consulente per Viaggiare CartOrange si possono inviare tramite il sito www.consulentediviaggio.it

Tags:

Altri Articoli Interessanti: